Scontro tra uno scuolabus e un'auto: solo tanta paura per i bambini che si trovavano a bordo

Il sinistro è avvenuto in via Ghiaia a San Vittore, una frazione di Soave, quando il pulmino stava per svoltare in una traversa e un'auto che sopraggiungeva non si è accorta della manovra e ha provato a superarlo

Fortunatamente se la sono cavata solo con un grosso spavento, i cinque bambini che si trovavano a bordo dello scuolabus centrato da un'auto ieri mattina in via Ghiaia a San Vittore, nel comune di Soave. 
Erano circa le 7.15 del mattino e gli alunni era saliti sul veicolo che avrebbe dovuto condurli alla scuola del capoluogo entro le 8. Il veicolo era appena ripartito e, dopo aver messo la freccia a sinistra, aveva iniziato la manovra per svoltare nella traversa laterale di via Ghiaia. Ma in quel momento una Seat utilitaria color grigio, condotta da una donna residente a Mezzane, si è lanciata nel sorpasso del pulmino invece che attendere che svoltasse, forse perché non si era accorta della freccia. Fatto sta che l'automobile è andata a sbattere sulla parte anteriore sinistra dello scuolabus che stava sterzando: l'impatto ha portato fuori strada i due mezzi, oltre il piccolo fosso che costeggia la carreggiata ed entrambi hanno poi concluso la propria corsa nel campo adiacente. Testimone del sinistro un inquilino che in quel momento si trovava all'esterno degli appartamenti della via e che ha potuto poi riferire informazioni ai vigili. 
Sono giunti sul luogo due agenti della polizia locale dell'Unione di Comuni Verona Est, che in primis hanno prestato soccorso alla signora alla guida della Seat, rimasta dolorante all'interno della vettura: successivamente trasportata con l'ambulanza all' ospedale di San Bonifacio a causa delle lievi ferite riportate. Incolumi invece l'autista, l'assistente e i cinque scolaretti diretti alle scuole elementari Naronchi, per loro solo una grande paura. 
Avvisati genitori dei piccoli, che li hanno poi condotti a scuola, i vigili hanno proceduto con i rilievi del caso prima far rimuovere i veicoli con il carro attrezzi. Secondo le prime ricostruzioni, la causa sarebbe stata la distrazione della donna che probabilmente viaggiava anche a velocità più sostenuta rispetto ai 50 km/h previsti per quella strada. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Omicidio di Isola Rizza ripreso dalle telecamere: il cerchio inizia a stringersi

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento