Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali Gazzo Veronese / Località Roncanova

Verona, scontro tra un furgone frigo e lo scuolabus pieno di bimbi: paura sulla Statale

Il pulmino stava svoltando a Roncanova e il conducente del furgone non avrebbe notato il rallentamento e l'ha tamponato. 30 studenti delle Medie di Gazzo coinvolti ma all'ospedale per essere ricoverato solo il 29enne sul mezzo dietro

Non si sarebbe accorto che lo scuolabus stava svoltando e aveva rallentato ed è andato dritto a sbattere contro la parte posteriore del mezzo. Tanta paura per i giovanissimi occupanti e per i relativi genitori, dopo l'incidente tra un furgone e il pulmino delle scuole medie di Gazzo Veronese. I medici del 118 e gli infermieri sono rimasti per due ore sul posto e stanno cercando di valutare caso per caso e di dividere coloro che lamentano dolori più pesanti in diversi ospedali. All'interno dello scuolabus c'erano circa una trentina di giovani tra gli 11 e i 14 anni. L'urto è avvenuto verso le 13, sul tratto di Statale 12 che attraversa la frazione Roncanova di Gazzo, al confine con Ostiglia, nella provincia mantovana. Il mezzo stava riportando a casa i bimbi dopo la giornata di scuola.

La ricostruzione della dinamica è in mano ai carabinieri di Legnago che stanno ancora formulando ipotesi. Sull'asfalto non ci sono segni di frenata quindi si presume che il conducente del furgone si sia distratto un attimo e che al rallentamento dello scuolabus, che stava svoltando a sinistra, non abbia fatto in tempo a frenare adeguatamente. Il pulmino è stato tamponato e si è fermato subito. Poi sono scattate le chiamate ai soccorsi. Ad avere la peggio è stato il conducente 29enne, veronese, del furgone (dotato di cassone frigo per il trasporto di frutta e verdura) che è finito con l'elicottero all'ospedale "Mater Salutis" di Legnago per diverse lesioni agli arti e al torace. È stato necessario l'intervento dei vigili del fuoco per estrarlo dall'abitacolo. Durante tutte le fasi del soccorso era cosciente e le sue condizioni comunque non preoccupano.

CHOC SUL PULMINO: ERA L'ULTIMO GIORNO DELL'AUTISTA PRIMA DELLA PENSIONE

Circa la metà dei bimbi, a quanto rileva il 118, potrebbero aver avuto ripercussioni, ma non si tratta fortunatamente nulla di grave. Ad alcuni sono già state fornite cure e medicazioni sul posto, altri sono stati affidati ai genitori che si preoccuperanno di valutare la salute dei propri figli ed eventualmente li porteranno davanti al medico. Solo stati in tutto 6 quelli finiti in ospedale per accertamenti: 3 a Legnago e altri 3 nella struttura di Pieve di Coriano, in provincia di Mantova. Per alcuni è già stato fornito il collarino per il colpo di frusta ricevuto. La situazione è tornata alla tranquillità verso le 16.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verona, scontro tra un furgone frigo e lo scuolabus pieno di bimbi: paura sulla Statale

VeronaSera è in caricamento