menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verona, sbanda sulla curva secca e schianta con un'altra auto: muore una ragazza di 24 anni

Incidente fatale tra Cavaion e Pastrengo. La Renault Clio sulla quale viaggiava la giovane, turista svizzera a Zurigo assieme al suo ragazzo per le vacanze, è andata a sbattere violentemente contro una C3. Altri due feriti

La curva a gomito, l’asfalto bagnato, e poi lo schianto. Un altro dramma sulle strade veronesi, per di più in un giorno che doveva essere di festa per chiunque. E’ morta dopo l’incidente, a bordo della sua auto, una 24enne, Andrea Francisca Schnuriger, di origine tedesca. La ragazza stava percorrendo la Provinciale 9, tra Cavaion Veronese e Pastrengo quando per cause ancora in corso d’accertamento, avrebbe perso il controllo della Renault Clio immediatamente dopo aver svoltato a destra, passato un cavalcavia, verso le 18, andandosi a scontrare frontalmente contro una Citroen C3. La Clio, con la 24enne e il suo ragazzo a bordo, dopo una sbandata, si sarebbe girata in testacoda proprio mentre l’altra vettura, su cui viaggiava una coppia, stava sopraggiungendo. Avrebbe poi invaso la corsia opposta schiantandosi con il lato passeggero.

Entrambe le auto hanno finito la corsa contro il guard rail ma per la 24enne non c’era già più nulla da fare. Troppo violento l’impatto, troppo gravi le ferite riportate. Era rimasta incastrata tra le lamiere e non è servito nemmeno il tempestivo intervento dei vigili del fuoco per estrarla dall’abitacolo. Sul posto anche i sanitari del 118 e i carabinieri di Caprino. La ragazza è deceduta dopo il loro arrivo, mentre il suo ragazzo, con il quale, da Zurigo, aveva deciso di passare le vacanze pasquali sul Garda, è stato trasferito d’urgenza all’ospedale di Borgo Trento. Rimane in prognosi riservata. I passeggeri della C3, dei quali uno grave con traumi importanti alla colonna vertebrale, sono finiti all’ospedale di Bussolengo in ambulanza. I carabinieri sospettano che alla base del tragico schianto ci sia l’asfalto reso viscido dalla pioggia ma anche la velocità eccessiva su quel tratto di strada. A chiamare i soccorsi sono stati altri automobilisti in transito.

Altri incidenti, come spiegano i quotidiani locali, si sono verificati in città, a Verona. Come quello un taxi e uno scooter all’incrocio di via Tazzoli. L’auto stava viaggiando verso via Incarnario e stava svoltando a destra, contravvenendo al segnale di obbligo di svolta a sinistra. Proprio per quello il motorino, che viaggiava nella corsia opposta e stava effettuando un sorpasso in stradone Maffei, l’ha impattata frontalmente. Il conducente, dopo esser rovinato sull’asfalto è stato portato all’ospedale, con traumi preoccupanti. Altro incidente all’incrocio tra via Pancaldo e strada Forte Procolo, dove una Panda ha sbandato finendo contro il palo del semaforo. La polizia municipale ha chiuso due carreggiate per ripulire da vetri rotti e metallici la strada.

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento