menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(Foto di repertorio)

(Foto di repertorio)

In due ore a mezza, cinque incidenti (tra cui un ribaltamento) a Verona

Si sono verificati questa mattina, mentre nel pomeriggio c'è stato l'incidente più grave, quello che è costato la vita ad una 39enne, investita in Via dell'Esperanto

Raffica di incidenti stradali oggi, 22 aprile, a Verona. La polizia locale ne ha contati sei, tra mattina e pomeriggio, tra cui uno mortale ed un altro con capovolgimento di uno dei mezzi coinvolti.

L'incidente mortale è stato l'ultimo a verificarsi in ordine di tempo. Prima delle 16, una donna di 39 anni residente a Verona è stata investita da una Suzuky Swift in Via dell'Esperanto 1, in prossimità dell'attraversamento pedonale. L'automobilista di 38 anni si è fermato dopo l'impatto ed è indagato per omicidio stradale perché la 39enne, Cristina Andreis, è deceduta poco dopo il ricovero all'ospedale di Borgo Trento.

Gli altri cinque incidenti sono avvenuti al mattino, nell'arco di due ore e mezza. Poco prima delle 8, il nucleo infortunistica stradale della polizia locale di Verona è intervenuto in Via Silvio Pellico dove sono entrati in collisione una Ford Ecosport e un monopattino elettrico. Alla guida dei due veicoli rispettivamente una donna di 56 anni ed un uomo di 45, rimasto ferito e poi trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Negrar per accertamenti. Dalle prime verifiche è emerso che l'automobilista stava percorrendo Via Pellico verso Via Saffi quando si è scontrata con il monopattino anch'esso in Via Saffi. Alla donna è stata contestata una violazione per non aver rispettato pienamente uno Stop.
Il secondo incidente è avvenuto in Corso Milano, alla rotonda con Via Licata, poco dopo le 9 tra una Volkswagen Polo e una moto Fantic da enduro. Dai primi accertamenti sembra che l'auto, dopo aver percorso Via Licata, si sia fermata alla rotonda e poi immessa per proseguire verso il parcheggio del supermercato quando, dentro la rotatoria, è stata colpita dalla moto. Agli agenti il compito di stabilire quale dei due veicoli avesse la precedenza, considerato che la provenienza della moto non è ancora chiara. La motociclista, 25enne residente a Verona, è stata soccorsa e trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Borgo Trento.
Alle 9.40, altro incidente stradale in Via Villa Cozza, Borgo Venezia, dove sono venute a collisione una Fiat Seicento e una Renault Megane. Alla guida, una donna di 79 anni ed un uomo di 81, quest'ultimo rimasto apparentemente illeso mentre la controparte è stata trasportata al pronto soccorso per accertamenti. La dinamica del sinistro non è stato del tutto accertata.
Alle 10, a due passi proprio dalla sede del nucleo infortunistica stradale, una Jeep in uscita da Via del Lanciere è entrata in collisione con uno scooter che percorreva Via SS. Trinità. La scooterista, 49 anni residente in città, è rimasta ferita in modo apparentemente non grave e trasportata al pronto soccorso. L'automobilista è stato multato per non aver concesso la precedenza allo Stop, con ritiro immediato della patente.
Infine, alle 10.30, in Via Archimede si sono scontrate una Chevrolet Matiz, in uscita da Via Palermo, e un taxi Toyota che percorreva Via Archimede con a bordo un passeggero con disabilità. Sulla Matiz, una coppia di 83 e 82 anni, quest'ultima rimasta ferita e trasportata all'ospedale. Dalla prima ricostruzione è emerso che la Matiz si è immessa nell'intersezione senza concedere la precedenza al taxi, che dopo essere stato colpito si è capovolto su un fianco ed ha anche coinvolto una Renault Clio in sosta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento