Verona, non dà la precedenza all'auto e ci sbatte contro in moto. E in meno di un giorno 32 multe

Proseguono i controlli su corso Milano e le altre grandi zone di transito in città: ben 9 conducenti sanzionati per non aver permesso l'attraversamento di persone a piedi. Anche un pedone multato. E si continua a guidare con cellulare in mano

Sono proseguiti anche martedì mattina i controlli della polizia municipale di Verona in corso Milano per la sicurezza dei pedoni e la regolarità della circolazione stradale. I servizi hanno riguardato anche altre zone di grande transito, quali via Mameli, via Centro, via Unità d'Italia, via IV Novembre e corso Porta Nuova, dove sono stati impiegati i vigili di quartiere.

32 le violazioni al Codice stradale complessivamente accertate dagli agenti: tre veicoli erano senza revisione, due automobilisti avevano dimenticato a casa i documenti, quattro viaggiavano senza avere le cinture di sicurezza allacciate, sei a velocità eccessiva rispetto ai limiti imposti, cinque utilizzando il telefonino durante la guida. Nove i conducenti multati per non aver dato la precedenza ai pedoni che stavano attraversando sulle strisce o che si accingevano a farlo, come prevede il codice della strada. Multato anche un pedone, lunedì mattina in via Mameli, per aver attraversato la strada in modo irregolare: si trovava al centro dell'incrocio con via Menotti, nonostante vi fossero due attraversamenti pedonali, uno a destra ed uno alla sua sinistra, a distanza di pochi metri. Il Codice stradale prevede infatti che i pedoni attraversino sulle strisce, se presenti ad una distanza inferiore a cento metri.

INCIDENTE - Martedì mattina alle 7e30 una pattuglia ha effettuato i rilievi di un incidente stradale avvenuto in zona Zai, all'incrocio tra via Torricelli e strada dell'Alpo, dove una Fiat Punto e un motociclo Honda si sono scontrati. Dai primi accertamenti è emerso che la moto proveniva da via Roveggia, mentre l'auto da via Torricelli, ed erano entrambi diretti in strada dell'Alpo. Tutti e due i conducenti sono rimasti sostanzialmente illesi. Il motociclista, oltre a non aver concesso correttamente la precedenza, è risultato alla guida senza patente, senza regolare copertura assicurativa e con revisione scaduta. È stato perciò denunciato e il veicolo sottoposto a sequestro.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

Torna su
VeronaSera è in caricamento