Verona, corso Milano diventa una "pista"? In un giorno staccate 19 multe e 35 "velocisti" individuati

Altro bilancio pesante della Municipale in città: 14 veicoli non revisionati, due non assicurati, un automobilista usava il telefonino, un altro guidava con patente scaduta e un altro ancora viaggiava senza carta di circolazione

Gli allarmi si susseguono. Cominciano dalla strada e finiscono sui giornali. Incidenti su incidenti e in corso Milano la situazione rischia di precipitare. In tanti, come ha confermato la polizia municipale di Verona, vedono in quella grande arteria cittadina nientemeno che una "pista" dove poter spingere sull'acceleratore. Il Comune aveva organizzato le pattuglie che continuano nel loro percorso di tutela della sicurezza stradale. I risultati stentano ad arrivare ma è indubbio che le divise possano fungere da buon deterrente contro i "velocisti".

Proseguono dunque i controlli in zona corso Milano, dove anche martedì erano in servizio agenti dotati di autovelox e "Targa system" per controlli dinamici su velocità, copertura assicurativa, revisione ed eventuale furto a carico dei veicoli in transito. Centinaia i veicoli controllati e circa 50 quelli fermati, a carico dei quali sono emerse 19 violazioni: 14 veicoli non erano stati revisionati, 2 non erano regolarmente assicurati, un automobilista usava il telefonino senza vivavoce, un altro guidava con la patente scaduta ed un altro viaggiava senza carta di circolazione a bordo. Sono stati invece 35 i veicoli risultati in transito a velocità superiore a quella consentita. Sono state perciò rilevate le relative violazioni con l'autovelox. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Ospedali di Borgo Trento e di Negrar al top in Veneto per il tumore al seno

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 14 al 16 febbraio 2020

  • In arrivo il nuovo centro di distribuzione di Amazon al confine con Verona

  • Rubavano dalla cassa del negozio per cui lavoravano: commesse in manette

  • Preleva 1.500 euro con un bancomat rubato, scoperto e denunciato

Torna su
VeronaSera è in caricamento