Verona, l'auto slitta sull'asfalto viscido e capotta nel canale: 18enne salvato in extremis

Grosso spavento a Montorio per il giovane a bordo della sua sua Fiat Punto. Era rimasto incastrato mentre l'acqua invadeva l'abitacolo. Un altro incidente è avvenuto a Verona, in via Preare con sversamento di gasolio da un Tir-cisterna

Se l'è vista davvero brutta, a bordo della sua auto, un 18enne veronese di Caldiero. Probabilmente a causa dell'asfalto reso viscido dall'umidità e dalle pioviggine, il ragazzo ha sbandato improvvisamente con la sua Fiat Punto finendo fuori strada e infine capottando nel canaletto a margine della carreggiata. L'incidente è avvenuto in via Pedrotta, tra Ferrazze e Montorio e fortunatamente non ha avuto esiti gravi. Dai primi accertamenti delle Forze dell'ordine è emerso che la fuoriuscita del mezzo sia avvenuta in maniera del tutto autonoma, all'entrata di una curva. Grande spavento per il giovane che è rimasto incastrato nell'abitacolo con portiere e cinture di sicurezza bloccate. A salvarlo, prima che l'acqua del progno invadesse la Punto e trasformasse in tragedia lo schianto, sono stati alcuni residenti dell'unica abitazione presente nelle vicinanze. Lo hanno aiutato a divincolarsi dalle cinture e lo hanno estratto attraverso il baule. Sul posto il personale del 118 che ha medicato il 18enne per alcune ferite al viso.

GASOLIO IN STRADA - Un'altro incidente, con altri esiti, è avvenuto alle 10 di martedì mattina a Verona, in via Preare, direzione Parona. Una donna di 54 anni residente a Pescantina ha perso il controllo del volante della sua Smart e si è scontrata contro un Tir-cisterna che trasportava gasolio. Ancora da accertare le responsabilità dell'incidente: per ora si tenta di risolvere i disagi provocati dal grosso sversamento di carburante sulla strada. Notevoli i rallentamenti al traffico. Sul posto gli agenti della polizia municipale per dirigere il traffico, i vigili del fuoco e gli esperti dell'Amia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il dottor Claudio Zorzi dell'ospedale di Negrar l'Ortopedia veronese ai vertici in Italia

  • Signora arrestata per furto di profumi nel centro commerciale "Porte dell’Adige"

  • Operato a Verona, un paziente ringrazia: «Ho finalmente rivisto la luce»

  • Guai per una cooperativa: scovati 240 lavoratori irregolari e 7 in "nero"

  • Senza cinture al momento dello scontro: grave la bimba, indagata la madre

  • È di Stallavena il secondo panettone artigianale più buono d'Italia

Torna su
VeronaSera è in caricamento