Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Incidenti stradali Caprino Veronese / Strada Provinciale 8

Il furgone non dà la precedenza e si scontra con un'auto: muore una ragazza di 19 anni

L'incidente è avvenuto intorno alle 14 di oggi sulla Strada Provinciale 8 a Caprino Veronese. Secondo le prime ricostruzioni un Renault Master guidato da un 63enne non avrebbe dato la precedenza alla Punto di Mara Trevisani

Un impatto terribile, un pomeriggio come gli altri divenuto un incubo. Per famiglia, conoscenti, colleghi di lavoro. Un'altra giovane vittima sulle strade veronesi. Un incidente stradale avvenuto martedì pomeriggio intorno alle 14, ha messo fine alla vita di una ragazza di 19 anni, Mara Trevisani, originaria di Spiazzi. 

La ragazza, impiegata come segretaria in un'officina, la "Autostar2" di Costermano, stava tornando al lavoro dopo aver terminato la pausa pranzo. Si trovava a bordo della propria Fiat Punto sulla strada provinciale 8 nel comune di Caprino, quando all'incrocio con via Stazione è entrata in collisione con un furgone Renault Master condotto da un un 63 enne residente a Rivoli Veronese. L'impatto è stato violentissimo, la Fiat Punto è uscita di strada capottandosi nel campo adiacente e anche il Renault non è rimasto sulla carreggiata, andando a finire sul campo a lato strada. Sul posto sono subito intervenuti i vigili del fuoco e il personale di Verona Emergenza con ambulanza ed elicottero ma per la 19enne non c'era già più nulla da fare: quando i pompieri hanno estratto il suo corpo dall'abitacolo i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Mara sarebbe morta sul colpo.

Ad eseguire i rilievi sono state chiamate due pattuglie del distaccamento di polizia stradale di Bardolino, al lavoro per accertare la dinamica: secondo le prime ricostruzioni però, pare che il 63enne non abbia dato la precedenza, allo stop, alla vettura che sopraggiungeva. 
Il guidatore del furgone è rimasto illeso ed è stato portato in stato di choc all'ospedale di Bussolengo. Uno dei primi ad accorgersi della tragedia sarebbe stato proprio un dipendente della stessa officina della ragazza, che era passato poco distante dal luogo dell'incidente per prendere in consegna alcuni pezzi di ricambio. Avrebbe così visto la Punto ribaltata e ha avvisato il datore di lavoro, Roberto Maltauro. Purtroppo i presagi peggiori si sono avverati quando hanno scoperto che si trattava proprio di Mara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il furgone non dà la precedenza e si scontra con un'auto: muore una ragazza di 19 anni

VeronaSera è in caricamento