Alla guida di una Bmw, sbatte contro scooter e fugge senza dare soccorso

L'incidente è avvenuto alle 15.10 di mercoledì scorso in Stradone Maffei, all'altezza della chiesa di San Pietro Incarnario e la polizia locale di Verona sta cercando testimoni

Polizia locale di Verona (Foto di repertorio)

Gli agenti della polizia locale di Verona stanno cercando il conducente della Bmw che alle 15.10 di mercoledì scorso, 4 novembre, ha urtato uno scooter in Stradone Maffei, facendolo cadere all'altezza della chiesa di San Pietro Incarnario e dandosi alla fuga senza prestare soccorso.
L'uomo sul motociclo, un veronese di 66 anni, è stato trasportato al pronto soccorso di Borgo Trento, dove gli è stata riconosciuta una prognosi di 45 giorni a causa di diverse fratture.

Da una prima ricostruzione, l'auto proveniva da Via Tazzoli e avrebbe imboccato contromano, quindi sulla corsia preferenziale, lo stradone. Dopo aver fatto cadere lo scooter diretto a Ponte Navi, la vettura avrebbe proseguito in Via San Pietro Incarnario, Via Pallone, Lungadige Galtarossa, Via dal Cero e Via Albere. Dopo, le sue tracce si sono perse. Le telecamere, infatti, hanno ripreso la Bmw in diversi punti del tragitto, ma purtroppo nessuna delle immagini isolate dagli agenti riporta in maniera completa la targa.

L'appello, per chiunque avesse visto il sinistro o incontrato l'auto sul proprio percorso, è quello di rivolgersi al comando della polizia locale in Via del Pontiere. Eventuali testimoni possono telefonare al numero 045 807 8411 oppure inviare una mail a infortunistica@comune.verona.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento