Donna muore all'ospedale di Borgo Trento per un incidente a Peschiera

Lo scontro si è verificato in località Dolci, nella serata di mercoledì. La donna deceduta si chiama Marie France Koenig, 67enne belga ma residente a Caprino Veronese

Un violento scontro si è verificato a Peschiera del Garda nella serata di mercoledì, richiamando all'intervento anche i vigili del fuoco. 
Erano circa le 20.30 quando due automobili si sono scontrate ad un incrocio di Strada Provinciale 28, in via Mantova, località Dolci, all'altezza del km 12. A bordo dei veicoli c'erano due donne, entrambe rimaste ferite: i pompieri partiti dal distaccamento di Bardolino, le hanno estratte dalle lamiere dei rispettivi abitacoli per affidarle alle cure del personale del 118, che le ha trasportate negli ospedali di Peschiera e borgo Trento. 
Le operazioni sono durate un'ora circa, con i carabinieri del nucleo radiomobile di Peschiera che hanno chiuso la strada, assicurandosi che tutto si svolgesse in sicurezza e occupandosi poi dei rilievi.

La donna trasportata all'ospedale di Peschiera se l'è cavata, mentre quella che aveva riportato le ferite più gravi è morta questa mattina, 22 dicembre, alle 4.30 all'ospedale di Borgo Trento. Si chiama Marie France Koenig, 67enne belga ma residente a Caprino Veronese.

EzyWatermark58-2

EzyWatermark59-2

Potrebbe interessarti

  • Problemi di ricezione con il digitale terrestre? Ecco "Help Interferenze"

  • Autostima: cos'è e come ci si lavora

  • Avis Regionale Veneto e Confservizi Veneto: siglata una importante collaborazione

  • Riso: proprietà e ricette salutari

I più letti della settimana

  • A una settimana dallo scontro con uno scooter, si è spento Alvise Trincanato

  • Trattore si ribalta e non gli lascia scampo: morto un agricoltore

  • Cosa fare a Verona e in provincia nel weekend del 13 e 14 luglio

  • Acqua negata a due ciclisti e il caso spopola sui social e sulla stampa

  • Violento scontro tra auto e moto: in codice rosso un uomo di 45 anni

  • Aggressione con arma bianca a Verona: una persona in codice rosso

Torna su
VeronaSera è in caricamento