Incidenti stradali

Otto incidenti rilevati a Verona e due conducenti rintracciati dopo aver lasciato il luogo dell'incidente

È stata una domenica di grande lavoro per gli uomini della Polizia locale di Verona, che hanno rintracciato due guidatori che nel mese di giugno non avevano fornito le proprie generalità dopo due distinti scontri avvenuti in città

Nelle scorse settimane si erano allontanati dal luogo dell'incidente, senza procedere allo scambio delle generalità con la controparte, ma il Nucleo Infortunistica Stradale della Polizia locale di Verona è riuscito a risalire ai veicoli e ai loro conducenti, le cui posizioni sono ora al vaglio. 

Il primo episodio riguarda lo scontro tra una bici ed un'auto avvenuto in via Montorio, all'incrocio con via Belvedere, lo scorso 23 giugno: dopo un breve colloquio con il ciclista veronese di 24 anni, che si trovava a terra ferito e dolorante, l'automobilista si sarebbe allontanata senza nemmeno assisterlo adeguatamente. Il giovane si era recato in ospedale, dove è stato giudicato guaribile in 30 giorni, e il giorno seguente si è recato presso gli uffici del Nucleo Infortunistica Stradale per sporgere denuncia: grazie alla collaborazione di un testimone e della Polizia Locale di Grezzana è stata individuata l'auto in questione, che riportava i segni dello scontro. La posizione della conducente, una veronese di 39 anni, è ora al vaglio degli inquirenti.

Un'attività analoga è stata effettuata per individuare l'auto che lo scorso 28 giugno, in Regaste Redentore, ha tamponato un monopattino, finire a terra il conducente e allontanandosi poco dopo, anche in questo caso senza nemmeno scambiare i dati assicurativi.
La vittima si è dunque presentata negli uffici della Polizia locale per denunciare il fatto e chiedere aiuto per scovare il responsabile, che è stato individuato grazie all'esame delle immagini di videosorveglianza. Convocato al Comando per fornire informazioni sull'episodio, anche la sua posizione è ora al vaglio. 

Ma il lavoro degli agenti della Polizia locale è anche su strada. Domenica infatti sono stati registrati ben 8 incidenti, per la maggior parte senza gravi conseguenze.

Tra i più rilevanti, quello avvenuto in via Olivè poco dopo le 16.30, dove una donna di 81 anni alla guida di una Fiat Panda ha invaso la corsia opposta andando a collidere con una Kia e terminando la corsa contro il muretto di cinta di un edificio, danneggiandolo. Illeso l'altro conducente, 46enne residente a Bosco Chiesanuova.
Dalla prima ricostruzione degli agenti intervenuti sul posto sembra che l'incidente sia avvenuto per una distrazione della conducente, che in quel momento stava abbassando l'aletta parasole: gli accertamenti sono ancora in corso.

Alle ore 20 invece, nel sottopasso di via Dal Cero, una Renault Megane guidata da un trentenne residente a Castel d'Azzano è uscita di strada andando ad urtare il muro del sottopasso. Fortunatamente illeso il conducente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Otto incidenti rilevati a Verona e due conducenti rintracciati dopo aver lasciato il luogo dell'incidente

VeronaSera è in caricamento