menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio stradale a Peschiera. L'Asaps si costituirà parte civile al processo

L'incidente avvenuto lo scorso 19 gennaio è stato causato da un 44enne che guidava ubriaco ed è costato la vita ad una 50enne veronese

L'incidente è avvenuto il 19 gennaio scorso, lo scontro frontale tra due auto sulla Strada Regionale 11 a Peschiera del Garda. A perdere la vita fu la 50enne veronese Flavia Castagnini, seduta nel sedile del passeggero dell'automobile guidata da un 44enne con un tasso alcolemico superiore di quasi quattro volte il limite consentito dalla legge.

Un caso di omicidio stradale da manuale e infatti l'uomo è stato arrestato in ospedale dove era stato operato in seguito ai traumi subiti nell'incidente. Le forze dell'ordine lo sorvegliarono anche durante il ricovero e a distanza di due settimane, come si legge su TgVerona, l'associazione dei sostenitori e degli amici della Polizia Stradale (Asaps) ha deciso di costituirsi parte civile nel processo in cui il 44enne è imputato per aver causato l'incidente in cui Flavia Castagnini è morte e in cui, oltre a lui, anche la conducente dell'alta macchina, una ragazza romena di 28 anni, è rimasta ferita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Da Verona parte la crociata contro Sanremo, Castagna: «È diventato Sodoma e Gomorra?»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Sanremo 2021 vincono i Maneskin

  • social

    Nasce a Verona Amagin: il primo gin a base di Amarone

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento