Avrebbe perso il controllo della moto prima dello scontro, il 39enne morto in Trentino

Ad indagare sull'incidente che ha portato alla morte di Paolo Lavagna, sono stati i carabinieri della stazione di Molina di Fiemme: il veronese avrebbe invaso l'altra corsia e finendo a terra nella frenata, con la moto che avrebbe preso fuoco

L'incendio che si è sviluppato dopo l'incidente

Sarebbe oramai abbastanza chiara alle forze dell'ordine la dinamica del drammatico incidente che, nella mattinata di lunedì, ha portato alla morte di Paolo Lavagna, 39enne originario di Volargne, che insieme alla moglie e alla figlia piccola si era trasferito a Domegliara.
Il veronese stava percorrendo la Strada Provinciale 71 tra Segonzano e Molina di Fiemme, in provincia di Trento, quando è entrato in collisione con un'auto che proveniva dal senso opposto di marcia, condotta da un 78enne trentino accompagnato dalla moglie. Secondo i carabinieri della stazione di Molina di Fiemme, intervenuti sul posto per i rilievi del caso, il centauro avrebbe perso il controllo del proprio mezzo e, nella sbandata, avrebbe invaso di conseguenza l'altra corsia: nella frenata la moto sarebbe finita a terra e scivolata sotto il veicolo condotto dai due anziani. A contatto con l'asfalto, il serbatoio si sarebbe danneggiato e la benzina sarebbe così fuoriuscita prendendo subito fuoco, senza lasciare scampo a Lavagna, che è morto carbonizzato. 
Usciti immediatamente dall'auto coinvolta nel rogo, i due coniugi hanno lanciato l'allarme, ma per il 39enne purtroppo non c'è stato niente da fare. Sul posto si sono diretti anche i vigili del fuoco per domare le fiamme. 

Dal Pm è arrivato il nullaosta per la sepoltura e le cerimonia funebre dell'operaio tragicamete scomparso, si terrà alle 15.30 di giovedì a Domegliara. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Secondo il presidente dell'Ordine dei medici di Venezia il Veneto va «verso la zona rossa»

  • Il Veneto dal 16 gennaio è la Regione più a rischio zona rossa con il prossimo Dpcm

  • La zona arancione che in Veneto durerà almeno fino al 15 gennaio spiegata semplice

  • Speranza presenta il nuovo Dpcm: «Alle 18 nei bar stop asporto, musei aperti in zona gialla»

  • Drammatico incidente tra furgone e camion in A22: morto un 31enne di Lazise

  • Firmato il Dpcm: rivoluzione spostamenti, bar ed enoteche stop asporto dalle 18. Le novità

Torna su
VeronaSera è in caricamento