Morto a 50 anni in un incidente in moto: da chiarire la dinamica della tragedia

Tiziano Coltro domenica mattina è partito dalla sua casa di San Bonifacio per fare un giro nell'alta Val d'Alpone, ma a Bolca è deceduto in seguito ad un drammatico scontro con un camion adibito al trasporto di animali vivi

La scena dell'incidente di domenica

La moto era la sua grande passione e domenica mattina era salito in sella per sfruttare quella splendida giornata concessa dalla stagione autunnale. Tiziano Coltro, 50 anni, era partito dalla sua casa di San Bonifacio dove viveva con la moglie e le due figlie adolescenti, ma non poteva immaginare che non si sarebero più rivisti. 
In sella al suo mezzo, si è diretto verso la parte alta della Val d'Alpone per ammirare i paesaggi tinti dei colori dell'autunno, rimanendo purtroppo coinvolto in uno scontro mortale. 

Percorrendo la Strada Provinciale 17 il centauro è arrivato a Bolca, nel comune di Vestenanova, dove poco prima del centro la carreggiata si fa molto stretta, al punto che anche due auto faticano a passare contemporaneamente e si è costretti a diminuire drasticamente la velocità. In quel momento, intorno alle 11.30, nell'altro senso di marcia procedeva un camion della Martinelli Carni, adibito al trasporto di animali vivi. Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, sulla quale stanno lavorando i carabinieri della Compagnia di San Bonifacio, ma i due mezzi non sono riusciti ad evitare lo scontro: nell'impatto la moto è finita contro il muretto che costeggia la sede stradale, mentre il 50enne è finito sotto il camion. 
Allarmati dal rumore, alcuni residenti sono usciti dalle loro case e hanno lanciato l'allarme. Sul posto si sono precipitati gli uomini del 118 in elicottero, oltre ai militari delle stazioni di Monteforte d'Alpone e San Giovanni Ilarione, ma ogni tentativo di salvare Tiziano è stato inutile: il personale sanitario ha potuto solo constatare il decesso del 50enne rimasto bloccato sotto il mezzo pesante e per liberarlo si è dovuto attendere l'intervento dei vigili del fuoco di Caldiero. 
La salma è stata poi portata nelle camere mortuaria dell'ospedale cittadino, mentre l'autista è rimasto a lungo sotto shock. 

I carabinieri hanno ascoltato alcuni testimoni del fatto, per cercare di ricostruire la vicenda e le cause che hanno portato a questa tragedia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sul lavoro: operaio 38enne precipita a terra e muore

  • In sella alla moto sbatte contro un'auto a Pizzoletta e perde la vita

  • Covid-19, in Veneto 107 decessi in 24 ore. 27 tra Verona e provincia

  • Nuovi chiarimenti della Regione sull'ordinanza di Zaia: sì a camminate gruppi nordic walking

  • Un hotel extra lusso nel cuore di Verona al posto degli ex uffici Unicredit

  • Il Veneto resta zona gialla, ora è ufficiale. Presidente Zaia: «Non abbassiamo la guardia»

Torna su
VeronaSera è in caricamento