Giornata tragica sulle strade: morti due motociclisti in due incidenti

La festa della Liberazione è diventata un incubo per le famiglie di due centauri che ieri avevano deciso di approfittare del clima mite e del forte sole per prendersi qualche soddisfazione in sella ai loro bolidi

La giornata di ieri, la festa della Liberazione, doveva essere un'occasione di gioia e divertimento per tutti i lavoratori che hanno avuto la fortuna di avere il giorno libero, purtroppo però anche ieri, proprio come è accaduto durante il precedente festivo baciato dal sole, le strade si sono macchiate del sangue di due centauri che avevano deciso di approfittare del clima mite per mettersi in viaggio. Ennesime vittime che vanno ad aggiungersi alla preoccupante statistica che vede sempre più decessi sulle due ruote.

INTORNO AL GARDA - Nel primo dei due schianti ha perso la vita Attilio Galliani, 62 anni, residente a Bussero nell'est Milanese. L'uomo era partito da Caprino ed erano diretto a Riva del Garda. Galliani intorno alle 15.20 ha perso il controllo della moto forse a causa di un'improvvisa frenata. È finito con la sua Yamaha sull'altra corsia proprio mentre stava arrivando la Megane Scenic Renault, condotta da D.Z., residente a Bolzano che è rimasto lievemente ferito a causa dell'impatto con la moto. Il motociclista invece è volato contro l'asfalto, restando ucciso.

IN TRENTINO - Il secondo sinistro fatale ha avuto luogo sempre nelle prime ore del pomeriggio, in località Campregheri, nel comune di Centa San Nicolò. Enrico Benetti, residente a San Martino Buon Albergo,50 anni, alla guida di una moto di grossa cilindrata, mentre stava percorrendo la statale della Fricca, per cause da accertare ha perduto il controllo del mezzo ed è finito prima contro il guard rail, poi è stato sbalzato dalla sella finendo in una scarpata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Artigiano muore folgorato in strada mentre lavora: inutili i soccorsi del 118

  • Arriva il maltempo in Veneto, pioggia e neve: "Stato di attenzione" della protezione civile

  • Cosa fare a Verona e provincia durante il weekend dal 17 al 19 gennaio 2020

  • Trovano un vero arsenale nella sua casa: 42enne finisce in manette

  • Operaio morto sul lavoro a Legnago, assolto rappresentante dell'azienda

  • Tocca con la motosega i cavi dell'alta tensione: non c'è stato scampo per il 46enne

Torna su
VeronaSera è in caricamento