Schianto mortale in Transpolesana: disposta l'autopsia per Giancarlo

L'esame forse riuscirà a svelare cosa abbia provocato l'incidente fatale avvenuto nella mattinata di domenica nel territorio di Angiari, che ha avuto un uomo di 60 anni residente a Buttapietra come vittima

Non è ancora chiaro cosa abbia portato alla morte Giancarlo Protti, il 60enne di Buttapietra che nella mattinata di domenica si è schiantato contro un ostacolo che divide le corsie in Transpolesana, mentre era alla guida della propria Ford Ka. 
A provocare l'incidente fatale, avvenuto intorno alle 8.30 al km 31,150 nel territorio di Angiari e in direzione di Verona, potrebbe essere stata una distrazione, ma l'ipotesi più probabile è che l'uomo sia stato colto da un malore e abbia così perso il controllo della vettura. In suo aiuto sono arrivati i vigili del fuoco e il 118, ma per Giancarlo non c'è stato niente da fare: sul corpo verrà ora eseguita l'autopsia, per cercare di determinare le cause dell'episodio. 
Il fatto ha provocato anche diversi disagi al traffico, che è stato bloccato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Legnago per permettere i soccorsi ed eseguire i rilievi di legge, utili a ricostruire quanto accaduto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Finisce fuori strada con la Ferrari, ipotesi malore: muore imprenditore in Transpolesana

  • Incidente e incendio, un camion va a fuoco: traffico in tilt sulla tangenziale sud

  • Cambia la viabilità di Verona per il Venerdì Gnocolar: ecco i provvedimenti

  • Tre persone portate in ospedale dopo un scontro frontale tra due auto

  • Verona e le sue bellezze storiche e culturali approdano in tv sulla Rai

  • Finalmente insieme a Verona i vincitori del concorso di San Valentino

Torna su
VeronaSera è in caricamento