menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti stradali: Tosi e la municipale sono soddisfatti del 2012

La polizia ha esposto, alla presenza del sindaco, i dati riguardanti i sinistri sulle strade del capoluogo scaligero. Diminuiscono morti e feriti, ma aumentano i guidatori che abusano di alcool

Nel corso del 2012 è diminuito il numero di incidenti stradali, di vittime e di feriti - anche gravissimi - rispetto all’anno precedente, consolidando una tendenza nazionale già rilevata negli ultimi anni. Diminuito anche il numero di persone complessivamente coinvolte, anche se quest’ultimo dato sarà definitivamente confermato nei prossimi mesi, quando tutti gli accertamenti ancora in corso saranno conclusi.

LE STATISTICHE - Questo è quanto emerge da una prima analisi dei dati sugli incidenti stradali dello scorso anno effettuata dalla polizia municipale ed illustrata questa mattina dal comandante Luigi Altamura, alla presenza del sindaco Flavio Tosi. Nell’ultimo anno sono stati 1.967 gli incidenti, 639 quelli senza feriti e 1.328 quelli che hanno provocato lesioni, a fronte dei 2.041 del 2011. In totale sono state 14 le persone decedute, due in meno dell’anno precedente, e 52 i feriti gravi. Le persone coinvolte erano per la maggior parte veronesi, 2.680, mentre 1.808 erano residenti in altri comuni e in totale erano per il 75 % di nazionalità italiana, 17 % extracomunitaria e 8 % comunitaria. Lo scontro laterale e fronto-laterale si conferma l’incidente più comune, con la metà dei casi, a conferma di come moltissimi incidenti avvengano agli incroci.

CASO PER CASO - Diminuisce il numero di pedoni investiti (166 a fronte di 185 del 2011) e quello delle uscite di strada (75 contro 95). La categoria degli automobilisti resta quella maggiormente coinvolta negli incidenti ( 63% del totale). Restano le grandi arterie cittadine le vie a più alta incidentalità: corso Milano, via Mantovana, via Unità d’Italia, viale dal Cero e viale Colombo. Sono stati 16 gli incidenti avvenuti in corso Milano in corrispondenza delle rotatorie. Positivi i risultati raggiunti in tangenziale nord, nel 2010 al primo posto delle strade più pericolose della città: la tangenziale è infatti passata da 77 incidenti nel 2010 a 22 scontri del 2012, grazie alla diminuzione della velocità dei veicoli in transito garantita attraverso il posizionamento di autovelox. In totale, fino al mese di ottobre, sono state 1.911 le violazioni accertate: 1.874 a carico dei conducenti, 5 a carico di passeggeri e 32 per i pedoni coinvolti. In aumento anche il numero di conducenti coinvolti in incidente stradale con veicoli scoperti da assicurazione: 30 contro i 21 del 2011. 246 le patenti ritirate a conducenti che hanno commesso violazioni al Codice della strada causando lesioni a terzi, a seguito dell’incidente, principalmente per errata interpretazione delle norme sulla precedenza. Analizzando l’attività globale della polizia municipale nell’anno 2012 si è registrato un leggero aumento del numero di conducenti sorpresi alla guida in condizioni alterate da alcol e droghe: 317 i primi (contro i 291 del 2011) e 65 i secondi (contro i 38 dell’anno precedente). Diminuisce invece il numero di conducenti che si sono allontanati dal luogo dell’incidente, nel tentativo di far perdere le proprie tracce e sottrarsi alle responsabilità: 27 gli incidenti con fuga del responsabile nel 2012 a fronte dei 63 dell’anno precedente.

I COMMENTI - “Un sentito ringraziamento agli agenti della polizia municipale – ha detto Tosi – per i risultati positivi raggiunti anche quest’anno con una diminuzione degli incidenti, dei feriti gravi e dei decessi. Risultati resi possibile dal controllo efficace del territorio unito all’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate, che hanno portato Verona ad essere un punto di riferimento nazionale”. “Siamo particolarmente soddisfatti – ha aggiunto Altamura – della diminuzione degli incidenti sulla tangenziale nord, a dimostrazione del fatto che la limitazione della velocità porta buoni risultati. I nostri controlli saranno quindi intensificati, già dalla prossima settimana, soprattutto in corso Milano per cercare di limitare in particolare l’elevata velocità nell’affrontare le rotatorie e le distrazioni alla guida”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento