Martedì, 26 Ottobre 2021
Incidenti stradali Borgo Roma / Via San Giacomo

Raffica di incidenti nel Veronese, due motociclisti molto gravi

Sanitari del 118 ed elicottero del Suem costretti agli straordinari dall'alba di domenica mattina. Il primo grave caso è avvenuto a Verona città per una mancata precedenza, il secondo a Gazzo, dove un centauro rischia un piede

Si trova ricoverato in gravissime condizioni un veronese di 34 anni, rimasto vittima di uno terribile incidente domenica, poco prima dell'alba, a Borgo Roma. Secondo gli agenti della polizia municipale, giunti sul posto alle 3e20, per i rilievi, l'uomo stava viaggiando in via San Giacomo quando, nei pressi del liceo "Galileo Galilei" è stato centrato da una Nissan X-Trail che, proveniente da via Redipuglia, non avrebbe rispettato il segnale di precedenza. L'impatto contro la Yamaha Thunderace è stato violentissimo e il motociclista è stato sbalzato per alcuni metri sull'asfalto. Una volta dato l'allarme, sulla strada si sono presentati gli agenti della polizia municipale e l'ambulanza del 118 che ha trasferito il 34enne, in Codice rosso, all'ospedale di Borgo Trento, dopo averlo stabilizzato. Ma la giornata di ieri, come spiega anche l'Arena, è stata un susseguirsi di incidenti, fortunatamente senza morti.

Dopo l'incidente in città, segnalazioni sono arrivate al 118 anche da Gazzo Veronese e San Pietro in Cariano. Il primo in ordine temporale è arrivato da San Pietro, vicino alla rotonda alle porte della città, dove un ciclista di 40 anni circa si è scontrato con un'automobilista. Per trasportarlo in ospedale a Borgo Trento, dato che le sue condizioni apparivano molto gravi, è stato chiamato l'elicottero del Suem. Dopo le prime medicazioni, tuttavia, il ciclista ha ripreso conoscenza e l'allarme è rientrato. Sul posto anche le pattuglie sella polizia stradale di Bardolino e Verona.

Il terzo allarme rosso, domenica, ha chiamato in causa ancora l'elicottero di Verona Emegenza. In via Paglia, lungo la Statale 12, verso le 15e30, un motociclista di 38 anni, Mirco Chiavegato, originario di Nogara è andato a sbattere contro un'auto. L'uomo sarebbe rimasto incastrato sotto l'auto con il piede e ha rischiato di tranciarselo di netto. I carabinieri di Legnago stanno ancora cercando di ricostruire l'esatta dinamica del fatto. Da una prima analisi, sembra che il 38enne stesse viaggiando sulla sua Harley Davidson verso il centro di Gazzo quando ha intercettato la Fiat Punto guidata da un 85enne del posto che stava svoltando per recarsi in Statale. Le condizioni del centauro sarebbero gravi: è ricoverati in prognosi riservata all'ospedale di Borgo Trento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di incidenti nel Veronese, due motociclisti molto gravi

VeronaSera è in caricamento