Incidenti stradali Dolcè / A22

Schianto sulla A22 di Dolcé: resta ucciso un corriere milanese

L'uomo, 42 anni, correva a bordo del suo furgone quando, per cause ancora da accertare, ha tamponato un grosso autoarticolato slovacco. Inutili i soccorsi dei paramedici del 118

Ennesima tragedia sulle strade della provincia. Questa volta il dramma si è consumato nella notte, nelle lunghe corsie della A22, all'altezza di Dolcé. Forse per un colpo di sonno, forse per un momento di distrazione, il furgone di Gianluigi Moscatelli, un  corriere milanese di 42 anni, residente a Bugnasco, ha tamponato il tir con targa della Repubblica Slovacca.

L'INCIDENTE - Per il piccolo furgone Opel guidato da Moscatelli non c'è stata alcuna possibilità: l'impatto con il grosso autoarticolato slovacco non ha lasciato scampo tanto al mezzo quanto al suo conducente. Sul posto si sono affrettati paramedici e forze dell'ordine, ma i soccorsi sono stati inutili: per Gianluigi ormai non c'era più nulla da fare. Stando a quanto riferiscono le autorità, l'identificazione della vittima era stata resa in un primo momento piuttosto complicata, poiché il furgone Opel che guidava Moscatelli esponeva una targa austriaca che aveva quindi fatto pensare ad un conducente straniero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto sulla A22 di Dolcé: resta ucciso un corriere milanese

VeronaSera è in caricamento