Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti stradali

Vìola le restrizioni e viene trovata in città con dell'hashish: donna in carcere

Non poteva uscire dalla propria abitazione nelle ore serali e notturne, ma i carabinieri alla fine di agosto l'hanno trovata a Verona al di fuori di tali orari e il tribunale ha dunque deciso di inasprire la misura cautelare

I carabinieri di Pescantina

Una donna pluripregiudicata di 44 anni residente a Pescantina, B.G., nel pomeriggio di domenica è finita in manette per mano dei carabinieri della stazione locale, in quanto destinataria di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La donna infatti era imputata per reati in materia di stupefacenti che avrebbe commesso prima dell’estate e beneficiava di una misura cautelare con alcune limitazioni nei movimenti, come quella di non uscire dalla propria abitazione nelle ore serali e notturne, che le consentivano comunque di lavorare. Alla fine del mese di agosto però, B.G. sarebbe stata controllata dai carabinieri nel centro di Verona in un orario serale in cui, nel rispetto degli obblighi della misura cautelare cui era sottoposta, doveva trovarsi nella propria casa a Pescantina. In suo possesso inoltre, sarebbero stati trovati anche alcuni grammi di hashish. 

Proprio tali circostanze avrebbero indotto il tribunale di Verona ad inasprire la misura cautelare, ritenendo che la custodia in carcere fosse l’unica misura adeguata ad impedire che i reati commessi dalla stessa non fossero reiterati.
Rintracciata presso sua abitazione, dopo le formalità di rito, la donna è stata accompagnata dai carabinieri nel carcere di Verona a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vìola le restrizioni e viene trovata in città con dell'hashish: donna in carcere

VeronaSera è in caricamento