rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Incidenti stradali Borgo Roma / Via dell'Esperanto

Cristina, morta dopo essere stata travolta da un'auto: guidatore positivo all'alcol test

Il tasso alcolemico dell'uomo alla guida della Suzuki Swift che il 22 aprile ha investito la donna era superiore al consentito e si attendono i risultati degli esami del sangue per verificare la presenza di droghe

Si aggrava la posizione dell'uomo alla guida dell'auto che il 22 aprile ha investito Cristina Andreis in via dell'Esperanto, a Verona, provocandone la morte dopo il ricovero in ospedale. Il guidatore infatti è risultato positivo all'alcolt test e la Polizia Locale scaligera attende ora anche i risultati degli esami del sangue, per verificare l'uso di droghe. 

L'incidente

Quel pomeriggio Cristina, casalinga di 39 anni di nazionalità romena, era partita a piedi dall'abitazione in cui viveva in via Benedetti per andare a prendere la figlia a scuola, dove frequenta la quinta elementare. Poco dopo le 15 però la mamma è stata travolta da una Suzuki Swift all'altezza del civico 1 di via dell'Esperanto, mentre attraversava su un passaggio pedonale. L'automobilista si è fermato subito dopo l'impatto ed è stato lanciato l'allarme ai soccorritori del 118, che sono arrivati con automedica e ambulanza: i tentativi di rianimazione sono andati avanti per 45 minuti e una volta stabilizzata è stata condotta in codice rosso in ospedale, dopo purtroppo è deceduta poco dopo a causa delle ferite riportate. 

Le indagini

Della ricostruzione della dinamica si è occupato il Nucleo infortunistica della Polizia locale di Verona, che ha svolto tutti i rilievi del caso. Il punto di impatto tra l'auto e la donna sarebbe collocato nella corsia opposta, facendo così ipotizzare che il 38enne alla guida della Suzuki stesse eseguendo il sorpasso di un altro veicolo, così come avrebbero confermato alcuni testimoni. Le forze dell'ordine inoltre si stanno muovendo per acquisire i filmati di videosorveglianza delle telecamere di zona, per verificare quanto accaduto. Il 38enne, residente a Verona, risulta indagato per il reato di omicidio stradale.

Nel frattempo la raccolta fondi per aiutare la famiglia della donna, ha superato quota 5 mila euro (clicca qui per accedere e contribuire). 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cristina, morta dopo essere stata travolta da un'auto: guidatore positivo all'alcol test

VeronaSera è in caricamento