Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Incidenti stradali Borgo Trento / Ponte Catena

Investì e uccise 86enne su Ponte Catena, dopo lunghe ricerche si è costituito

Si è presentato con il suo avvocato ed ha fornito al sostituto procuratore la sua versione dei fatti accaduti il 14 febbraio scorso, quando con la moto travolse Silvana Cortese mentre l'anziana stava attraversando la strada

Gli agenti della polizia locale di Verona lo avevano individuato e lo stavano cercando. Un ragazzo non facile da rintracciare. Un giovane che probabilmente ha pensato fosse più conveniente per lui costituirsi. Così, nei giorni scorsi, ha telefonato al comando di Via del Pontiere per accordarsi su quando essere interrogatorio. E ieri, 25 marzo, si è ufficialmente costituito, presentandosi insieme al suo avvocato davanti al sostituto procuratore, a cui ha riferito la sua versione dei fatti sull'incidente stradale in cui ha perso la vita l'86enne veronese Silvana Cortese.

L'incidente stradale è avvenuto lo scorso 14 febbraio. Silvana Cortese stava attraversando la strada su Ponte Catena, quando è stata travolta dalla moto guidata dal giovane che ieri si è costituto. L'anziana è stata soccorsa prima da un passante e poi dai sanitari del 118 che l'hanno poi trasportata all'ospedale di Borgo Trento. La donna aveva battuto la testa e questo le aveva fatto perdere conoscenza. Quello alla testa e gli altri traumi riportati hanno complicato le condizioni dell'86enne, deceduta dopo due giorni passati nel reparto di rianimazione.
Nell'incidente, il ragazzo che ha investito Silvana Cortese è caduto e si è anche ferito. Ciò nonostante, è risalito sul mezzo leggermente danneggiato ed è fuggito. Sulle sue tracce si sono subito messi gli agenti della polizia locale che in giro di poco tempo hanno trovato la moto, intestata ad un uomo di Bergamo. Le indagini hanno permesso di individuare il giovane, la cui prossima cattura è stata anticipata dalla decisione del ragazzo costituirsi. Ora dovrà rispondere di omicidio colposo aggravato e omissione di soccorso. Intanto, ha spiegato di essersi messo alla guida della moto senza avere la patente e di essere fuggito perché spaventato. E per lui sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investì e uccise 86enne su Ponte Catena, dopo lunghe ricerche si è costituito

VeronaSera è in caricamento