Condannato per omicidio, 60enne veronese investito muore in ospedale

Marco Alberti viveva in stato di semilibertà per una condanna all'ergastolo. È stato travolto sulla Strada Statale 494 di Corsico da una Ford Fiesta guidata da un 30enne

L'ospedale in cui è morto Alberti (Foto Gmaps)

Un cittadino veronese è morto nella notte tra ieri e oggi, 15 e 16 dicembre, a Corsico, nel Milanese. L'uomo è stato investito sulla Strada Statale 494 da una Ford Fiesta guidata da un 30enne di Novate, il quale si è fermato a prestare soccorso ed è risultato negativo all'alcoltest. La vittima è stata rianimata sul posto dai sanitari giunti con un'ambulanza e un'automedica, ma la sua luce si è spenta definitivamente all'ospedale Humanitas di Rozzano.

Dell'incidente e della vittima ha scritto su MilanoToday il collega Stiben Mesa Paniagua. Il veronese deceduto questa notte è il 60enne Marco Alberti, il quale viveva in stato di semilibertà con obbligo di rientro al carcere di Bollate. L'uomo era stato condannato all'ergastolo in Cassazione, insieme al fratello Franco, per l'omicidio e la soppressione del cadavere di Antonio Panozzo, 48enne trentino ritrovato morto nell'aprile del '98 sotto un cavalcavia dell'Alpo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Compito ora dei carabinieri di Corsico ricostruire la dinamica dell'incidente in cui Alberti ha perso la vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Aifa autorizza la sperimentazione sul vaccino anti Covid-19: si farà a Verona

  • Il post Facebook del sindaco di Verona Sboarina sul virus e gli sbarchi dei migranti

  • Scuola, ecco il calendario per il Veneto: si parte il 14 settembre, si chiude il 5 giugno

  • Orologio da 40 mila euro rubato in gioielleria a Verona: padre e figlio in manette

  • Coronavirus: boom di contagiati in Veneto, fra cui pochi veronesi

  • Morto a 37 anni sulla A22, l'appello della moglie: «Cerco testimoni dell'incidente»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento