Esce di strada, invade la pista ciclabile e finisce nel fiume a Ceraino

L'automobilista è stata liberata dalla vettura dai carabinieri. I vigili del fuoco poi hanno ripescato l'auto dall'Adige

L'auto finita nell'Adige (Foto Vigili del Fuoco di Verona)

Questa mattina, 11 marzo, intorno alle 9.45, una donna alla guida di una Nissan Micra è finita fuori strada a Dolcè. La fuoriuscita è avvenuta in via Della Chiusa, nella località di Ceraino. L'autista ha invaso l'adiacente pista ciclabile ed è finita nell'Adige.

In soccorso dell'automobilista sono giunti i carabinieri di Caprino Veronese e i vigili del fuoco della stazione di Bardolino. La donna era rimasta bloccata all'interno della vettura ed è stata liberata e successivamente affidata alle cure dei sanitari. Le sue condizioni, fortunatamente, non sembrerebbero gravi.
I vigili del fuoco, giunti sul posto con tre mezzi tra cui l'autogru del comando di Verona e il carro Speleo Alpino Fluviale, hanno poi provveduto al recupero della Nissan, sollevandola dal fiume e riportandola sulla sede stradale.

carabinieri-chiusa-ceraino-dolce-2
(I carabinieri giunti sul posto)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver ricostruito i fatti, i carabinieri veronesi hanno spiegato che il gesto, compiuta da una trentina di Rovereto di 62 anni, sarebbe stato volontario.
L'automobilista era stata notata, poco prima dell'incidente, nei pressi del parcheggio di fronte alla chiusa di Ceraino ferma, da sola, all'interno della propria vettura, da un'altra donna che stava facendo attività motoria sulla pista ciclabile. Quest’ultima era rimasta colpita da quell'insolita presenza, ma non vi aveva dato troppo peso. Quando, però, al rientro dalla passeggiata ha intravisto il veicolo all’interno del fiume Adige, ha capito tutto ed ha dato l'allarme al 112.
Una pattuglia dell'aliquota radiomobile dei carabinieri di Caprino Veronese è giunta sul posto ed ha localizzato il veicolo che si stava lentamente inabissando, fortunatamente rallentato dal fondo limaccioso del letto del fiume. I militari sono scesi nel greto del fiume, entrando in acqua ed aprendo la portiera dalla parte della conducente. La donna però avrebber chiesto di non essere salvata, tenendo stretto il volante ed opponendo resistenza ai tentativi dei militari. I carabinieri, quindi, che si trovavano in equilibrio instabile e rischiavano di sprofondare anch'essi verso il fondo del fiume, hanno cominciato a persuadere la 62enne, intorpidita ormai dal freddo delle acque del fiume. Quando l'acqua aveva quasi riempieto l'abitacolo, la donna ha allentato la presa e i militari sono riusciti a tirarla fuori dal veicolo.
Nel frattemo, sul posto era arrivata l'ambulanza del 118. I sanitari si sono presi cura della donna e l'hanno poi trasferita all'ospedale di Peschiera del Garda per le cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due classi chiuse per casi positivi al virus nel Veronese: «Rispettate le precauzioni»

  • Per gli otto comuni veronesi confinanti col Trentino 4 milioni di euro

  • Picchiata dal marito: luna di miele da incubo per una sposa veronese

  • Nuovi 40 casi positivi al virus nel Veronese e 1.987 gli isolati: tutti i Comuni di riferimento

  • Tamponi a studenti e personale scolastico: ecco l'app per le prenotazioni

  • La fuga dopo la rapina diventa un incidente mortale: perde la vita una 29enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeronaSera è in caricamento