Incidenti stradali Lazise / Via Confine

Ciclista muore in ospedale dopo lo scontro con un'auto

Non si conoscono ancora le cause che hanno portato al decesso di Mario Aldegheri, alla clinica Pederzoli, cinque ore dopo l'incidente che lo ha coinvolto tra Colà e Castelnuovo

Muore alla clinica Pederzoli, cinque ore dopo l'incidente, senza spiegazioni. È quanto è successo a Mario Aldegheri, 54 anni e residente a Caldiero, grande appassionato di bicicletta. 

I fatti risalgono a martedì. Mario stava percorrendo il tratto di provinciale che da Colà porta a Castelnuovo del Garda, quando si è toccato con la Polo di un ventiseienne che andava nella stessa direzione. Ad avere la peggio è stato Aldegheri che prima è finito sul cofano e poi sul parabrezza dell'auto del giovane. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale di Bardolino e un'ambulanza di Verona Emergenza. Aldegheri, nonostante l'impatto e le lesioni riportate non ha perso conoscenza e le sue condizioni non sono apparse gravi ai soccorritori, tanto che inizialmente ha rifiutato il ricovero alla clinica Pedrezoli per gli accertamenti del caso. I soccorritori e gli agenti però, ipotizzando delle fratture alle costole, lo hanno fatto ritornare sui suoi passi. 

Ricoverato alla clinica, i medici hanno subito dato il via alle cure del caso, ma le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate tanto da indurre il personale ha dichiarare subito la prognosi riservata. Rianimazioni e cure sono proseguite fino alle ore 20, quando i dottori si sono dovuti arrendere e dichiarare la morte di Mario Aldegheri. 

Gli accertamenti della polizia stradale sulle cause dell'incidente, proseguono per capire come siano andate le cose martedì alle ore 15. Intanto il pm Giulia Labia ha disposto l'autopsia per capire le cause che hanno portato il decesso dell'uomo, da accertare anche il nesso tra l'incidente e la morte dello stesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista muore in ospedale dopo lo scontro con un'auto

VeronaSera è in caricamento