Tamponamento in A22 tra Affi e Ala: morta la donna passeggera del van

Non ce l'ha fatta la moglie della coppia che viaggiava sul caravan coinvolto nel tragico incidente con un autoarticolato avvenuto in autostrada nel pomeriggio di mercoledì 18 luglio

incidente A22 Affi - Ala

Un incidente dal tragico epilogo quello avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 18 luglio, lungo il tratto dell'A22 che collega i caselli di Affi e il Comune trentino di Ala. Verso le ore 15 un caravan ha tamponato un camion. A bordo del primo mezzo viaggiavano due insegnanti, marito e moglie, Giorgio Signoretti e Cristina Marconi. 

Le squadre dei pompieri accorse da Bardolino e da Verona, anche con l’autogrù, hanno messo in sicurezza i mezzi e con l’utilizzo di cesoie, martinetti e divaricatori idraulici, hanno estratto la passeggera e l’autista dal van. I feriti sono stati stabilizzati dal personale suem 118 per essere poi portati in ospedale: l'uomo che era alla guida del caravan in ambulanza a Rovereto, mentre la donna in eliambulanza al nosocomio di Borgo Trento a Verona.

Subito dopo il violento impatto, i soccorritori del 118 hanno tentato di rianimare la donna, ma le sue condizioni sono sin dal principio apparse critiche. Una volta trasferita in ospedale a Verona, così come riportato dalla Gazzetta di Mantova, i medici hanno potuto soltanto constatarne il decesso. Cristina Marconi insegnava inglese al liceo scientifico di Belfiore, mentre il marito oltre ad essere anche lui insegnante è un noto musicista jazz molto conosciuto nel Mantovano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va allo Spi per un controllo: 70enne scopre che l'inps gli deve quasi 37 mila euro

  • Protagonista del servizio di "Striscia la Notizia", aggredito e derubato in città

  • Illasi, non digerisce un commento negativo della suocera e l'accoltella

  • Boato nella notte a Verona: bancomat assaltato e ladri in fuga col denaro

  • Scomparso da Sant'Ambrogio di Valpolicella, 18enne ritrovato a Portici

  • Controlli notturni dei carabinieri di Legnago e San Bonifacio per contrastare i furti in casa

Torna su
VeronaSera è in caricamento