Fumo nero dal deposito delle Ferrovie: va a fuoco una catasta di traversine

Sono sette in tutto i mezzi dei vigili del fuoco che si sono recati sul posto, in viale Piave, per domare le fiamme divampate tra i pezzi di legno ed eseguire le successive operazioni di smassamento

Un denso fumo nero si è alzato da un deposito delle Ferrovie dello Stato situato in viale Piave, preoccupando numerosi cittadini. 

I vigili del fuoco sono stati avvisati dalla polfer, poco prima delle 17.30, dell'incendio divampato all'interno dello scalo ferroviario. A prendere fuoco è stata una grossa catasta di traversine in legno, solitamente usate per tenere separati i binari, per causa ancora da verificare. 
I pompieri sono andati sul posto con sei mezzi più un settimo, che solitamente staziona in aeroporto, dalla capacità di 25mila litri, così da poter ridurre il numero dei rifornimenti. 
Il rogo è stato in ogni caso domato senza particolari difficoltà dai vigili del fuoco, che però saranno impegnati per diverso tempo con le operazioni di smassamento, per scongiurare la nascita di nuovi focolai che potrebbero ridare vita alle fiamme. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento