menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a Roncà: nessun danno ambientale dopo il rogo

A scatenare la preoccupazione di tecnici e residenti era stato il tetto in eternit del capannone bruciato, fortunatamente i vigili del fuoco hanno garantito che il territorio non subirà alcuna conseguenza.

Era tanta la paura dopo il grosso incendio scoppiato a Roncà l'altra notte, una paura che nasceva dal serio rischio di allarme ambientale lanciato dai pompieri dopo il rogo. A scatenare i timori dei tecnici era stato il tetto in eternit del capannone bruciato, che poteva aver causato gravi danni all'ambiente. Fortunatamente dopo i controlli del caso sembra che tutto sia sotto controllo e che non sia successo niente di irreparabile, almeno dal punto di vista ambientale. Sono infatti esclusi i danni ambientali a Roncà dopo l'incendio che ha completamente distrutto il deposito della "Pontalto", un'azienda che produce vetroresine. A tranquillizare i cittadini ci ha pensato anche il sindaco Roberto Torri, che ha preso la parola per confermare l'assenza di rischi per il territorio: "I vigili del fuoco hanno assicurato che bruciando questo materiale (l'eternit di cui era composto il tetto Ndr.) viene del tutto debellato e diventa innocuo". Le fiamme hanno tenuto impegnati i vigili del fuoco per dieci ore, ora proseguono i lavori di bonifica dell'area di mille metri quadrati interessata dal rogo. I danni sono ingenti, non si è salvato nulla all'interno del capannone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Benessere

    Pasta di legumi: benefici e ricetta

  • social

    Aperti online i Casting dello Zecchino d’Oro

  • social

    L'Acqua in uno scatto: concorso a premi

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento