rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Inaugurati i nuovi spazi della Civica "Orgoglio per la citt"

Stamattina sono state mostrate per la prima volta alla cittadinanza le sale dopo il restauro

Sono stati inaugurati stamattina il nuovo ingresso vetrato e i nuovi spazi della biblioteca Civica. L’ingresso, situato in via Cappello, collega gli spazi bibliotecari di palazzo Nervi con quelli dello storico palazzo Perini; con le nuove sale salgono a circa 8mila metri quadrati gli spazi complessivi della biblioteca a disposizione dei cittadini tra sale di lettura, sale consultazione, archivi e aree per mostre e conferenze.

I lavori di ristrutturazione del complesso bibliotecario, iniziati nel 2003, hanno avuto un costo di 15 milioni 700mila euro,
di cui 14mila 700 euro finanziati dalla fondazione Cariverona, 500 euro dalla Regione e i restanti 500 dal Comune. A tagliare il nastro il sindaco Flavio Tosi insieme al vicesindaco Vito Giacino e agli assessori ai Lavori pubblici Vittorio Di Dio e alla Cultura Erminia Perbellini. Presenti i consiglieri comunali Lucia Cametti e Ciro Maschio, oltre a numerosi rappresentanti delle istituzioni cittadine.

“Questo è un momento di grande soddisfazione per la nostra città – afferma Tosi – che si riappropria di una biblioteca tra le più belle e all’avanguardia d’Italia”. Il sindaco ha sottolineato “l’alta qualità della ristrutturazione” e ha ringraziato “la fondazione Cariverona, prima sostenitrice del recupero di uno degli spazi pubblici più importanti della città”.

“Il numero di fruitori della biblioteca Civica è in continuo aumento – afferma Di Dio – con punte di quasi 1.500 persone che usufruiscono di servizi innovativi tra cui la possibilità di utilizzare il collegamento gratuito wi-fi”.

“Una grande risposta per i giovani – aggiunge l’assessore Perbellini – e in particolare per gli studenti universitari, oltre che per i cittadini e i numerosi turisti che amano frequentare i luoghi culturali della città”.

Circa 4mila metri quadrati la superficie dei nuovi spazi a servizio della biblioteca: al primo terra 3 sale di lettura e una promoteca per mostre permanenti; al primo piano, una sala in cui è raccolto materiale documentario di Verona e una sala “teologia” con testi risalenti al XII secolo; al terzo piano la cosiddetta biblioteca “storica” con 8 sale di lettura e studio. Il recupero conservativo di palazzo Perini è stato effettuato con particolari metodologie adottate per mantenerne l’aspetto neoclassico.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurati i nuovi spazi della Civica "Orgoglio per la citt"

VeronaSera è in caricamento