Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Via Adigetto

Imu e Tasi 2015 a Verona: in ritardo la consegna dei modelli F24, ma niente sanzioni

Stanno iniziando ora ad arrivare a casa i modelli precompilati per il pagamento delle imposte, ma da Palazzo Barbieri assicurano che tutto arriverà entro la scadenza del 16 giugno

Il termine ultimo per pagare la prima rata dell'IMU e della Tasi è fissato per il 16 giugno, ma i modelli F24 precompilati stanno giungendo solo ora nelle case dei veronesi che sono tenuti a pagare queste imposte. I tecnici di Palazzo Barbieri rassicurano che entro la scadenza saranno recapitati tutti i moduli ai 25mila veronesi coinvolti. Dato il ritardo, non saranno applicate sanzioni nei primi giorni dopo il termine del pagamento. Anche i controlli saranno temporaneamente sospesi.

L'invio a domicilio dei modelli precompilati è ancora una novità per l'ufficio tributi del Comune di Verona e il ritardo è dovuto proprio al problema postalizzazione. Lo scorso anno, i contribuenti a cui è stato inviato l'F24 precompilato sono stati 11400, ma quest'anno il numero è raddoppiato, inglobando anche coloro che avrebbero meno probabilità di sbagliare la compilazione. Non tutti possono ricevere questi modelli a casa ma solo chi soddisfa alcuni requisiti: essere residenti a Verona, essere proprietario o avere un diritto su un immobile a scopo abitativo su cui sono applicabili queste imposte, non utilizzare dal 2012 lo sportello telematico Link Made, essere in regola col pagamento delle imposte del 2014 e non possedere terreni e/o aree fabbricabili. Chi non soddisfa questi requisiti, può pagare le tasse scaricando il modulo da internet o recandosi presso sedi Caaf, sportelli del Comune in via Adigetto e commercialisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imu e Tasi 2015 a Verona: in ritardo la consegna dei modelli F24, ma niente sanzioni

VeronaSera è in caricamento