rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

"Impianto nocivo e senza senso"

Il portavoce di Verona Reattiva Nottegar: "Forni commissionati a un'azienda poco pulita"

“Non siamo nemici del progresso e non siamo male informati sui rischi di Ca’ del Bue. Anzi. A quanto pare siamo più informati dei nostri amministratori pubblici. L’azienda a cui sono stati commissionati i nuovi forni a Ca’ del Bue, non è l’esempio più limpido di gestione della cosa pubblica”. Non ha peli sulla lingua, Daniele Nottegar, portavoce di Verona Reattiva, associazione contro l’inceneritore che sabato prossimo porterà in strada cittadini, amministrazioni comunali e volontari per dire “No” al progetto voluto da Agsm e Amia. “Il neo presidente di Agsm, Paolo Paternoster, ci accusa di essere male informati e i ‘bastian contrari’ della situazione. Sarà forse per la disinformazione che ruota attorno all’impianto che gli stessi amministratori non vogliono chiarire. La notizia di ricorrere ai rifiuti del Vicentino per alimentare l’inceneritore ne è simbolo. Se Verona non ha la mole adeguata per mettere in funzione l'impianto, sfugge il senso di base del progetto che ne permetterà la riattivazione”.

Il riferimento di Nottegar corre anche all’Urbaser, azienda spagnola a cui sono stati assegnati i lavori di costruzione dei nuovi forni a griglia, che si aggiungeranno a quelli attuali a letto fluido. “Basterebbe fare una semplice ricerca su internet dei maggiori quotidiani spagnoli. Molti indicano le inchieste aperte dalla magistratura locale con Urbaser. Sia per tangenti che in materia di sicurezza ambientale”. Solida, invece, la fiducia di Paternoster sugli iberici: “Sono leader del settore. Hanno in gestione almeno 150 inceneritori sparsi in giro per il mondo. Un curriculum di tutto rispetto. La vigilanza e il rispetto delle normative, non ultime quelle di igiene ambientale sulle emissioni, saranno tutte rispettate. La sicurezza dei cittadini sarà sicuramente tutelata. Quello che cercherà di ripristinare Agsm è il coinvolgimento della cittadinanza sui temi dell’inceneritore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Impianto nocivo e senza senso"

VeronaSera è in caricamento