Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Vinceva sempre alle slot: arrestato immigrato "troppo fortunato"

L'uomo, un clandestino senza fissa dimora, rompeva il pulsante principale dei videopoker e con un ferro sottile riusciva a ordinare al menù interno della macchina di rilasciare tutte le monete

Alcuni amano ripetere che "la fortuna è cieca", ma in questo caso pare proprio che l'immigrato fermato ieri dalle forze dell'ordine avesse l'abitudine di "sbirciare sotto la benda". Da qualche tempo il clandestino quarantenne visitava le slot machine dei locali e delle tabaccherie della provincia, battendo sempre il banco e arrivando a mettere su una bella sommetta. Il trucco? Barava.

POKER A BOTTONI - Dopo qualche semplice controllo sulle "macchinette" per lo straniero senza fissa dimora ieri sono scattate le manette. L'uomo ora è accusato di aver svuotato almeno 12 slot machine, tutte in pochi giorni. Le Volanti scaligere sono intervenute su segnalazione di un distributore di videopoker, la circostanza strana portata all'attenzione degli investigatori è che tutte le slot "fortunate", ovvero quelle che, a fine giornata, risultavano vuote a causa delle forti vincite, avevano un pulsante rotto.

IL "SISTEMA" - Analizzando le immagini delle telecamere di videosorveglianza di alcuni locali, gli investigatori sono risaliti ad un marocchino clandestino, senza fissa dimora e con diversi precedenti. L'uomo aveva trovato un metodo infallibile per vincere sempre: usando un ferretto sottilissimo e rompendo il pulsante principale delle slot, arrivava ad una sorta di menù interno riuscendo a dare il comando dello "svuota soldi". I diversi furti, secondo gli investigatori, hanno fruttato un bottino di oltre 5 mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vinceva sempre alle slot: arrestato immigrato "troppo fortunato"

VeronaSera è in caricamento