menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Governo dichiara guerra ai vertici Glaxo

Il Governo dichiara guerra ai vertici Glaxo

Il Governo dichiara guerra ai vertici Glaxo

Il ministro Sacconi ai sindacati: "Non accetteremo decisioni unilaterali"

“Non accetteremo decisioni prese unilateralmente”, è questa la frase che sintetizza l’incontro di questa mattina, avvenuto in prefettura, tra il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, il prefetto di Verona Perla Stancari ed i sindacati, che si sono riuniti per discutere sulla decisione di GlaxoSmithKline di chiudere il centro ricerche scaligero. La società farmaceutica ha ribadito ieri che non intende fornire alternative ufficiali alla chiusura del settore ricerche.

“Siamo consapevoli che ognuno ha la propria libertà – ha proseguito il ministro, - ma a questa libertà deve unirsi un senso di responsabilità, perchè la società in questo momento è un vero e proprio fuscello al vento e rischia di spezzarsi”. Sono parole d'allarme, quelle di Sacconi, che si accorge dell'emergenza che la Glaxo corre e che potrebbe correre tutto il comparto farmaceutico italiano a causa della crisi economia. Il ministro ha aggiunto anche che il Governo imporrà a Glaxo “la regola che stiamo adottando con tutte le compagnie, anche multinazionali, di non accettare decisioni unilaterali”. Parole critiche nei confronti della dirigenza della multinazionale farmaceutica che con un colpo di penna intende cancellare 550 ricercatori, più tutto l’indotto stimato in circa 300 lavoratori, e tutta la professionalità e l’eccellenza che questi hanno sviluppato in anni di studi ed attività. Tutti “posti di lavoro da tutelare”, ha ribadito fermamente il ministro.

Per evitare la perdita di questo polo d’eccellenza il Governo si è impegnato a convocare un tavolo di discussione interministeriale al quale, oltre al ministro Sacconi, siederanno anche il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola e quello della Sanità Ferruccio Fazio.

Dall’incontro odierno i vertici sindacali presenti sono usciti con qualche speranza in più. Il segretario della Cisl scaligera Massimo Castellani ha dichiarato di essere “soddisfatto per i tempi ed i modi entro i quali si sta muovendo il Governo”, aggiungendo anche che, in accordo con gli altri movimenti dei lavoratori, “nei prossimi giorni prepareremo un piano di lotta per difendere questa eccellenza”.

Intanto l'Rsu della Glaxo conferma lo stato d'agitazione permanente: "Presenzieremo a ogni incontro in cui si parli della situazione della nostra società farmaceutica - ha spiegato Franceso Crespi, responsabile Rsu interno -, compreso l'incontro interministeriale della settimana prossima. Per il momento attendiamo con ansia dei risvolti e non prendiamo iniziative come proteste o atti simili. Sappiamo che il governo ci è vicino".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento