menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune regala la sede alla coop sociale

Il Comune regala la sede alla coop sociale

Il Comune regala la sede alla coop sociale

La concessione del fabbricato per Luce e Lavoro approvata all'unanimit

I veronesi si confermano ancora una volta sensibili alle problematiche sociali ed estremamente aperti alle esigenze delle persone in difficoltà. Nel Consiglio comunale di ieri, infatti, è stata discussa la concessione in uso gratuito, per 60 anni, del fabbricato presente in via del Pestrino, a favore della Cooperativa sociale Luce e lavoro.

Una grande soddisfazione per tutta la città – ha detto il sindaco Flavio Tosi alla presentazione del progetto. – Questa è la testimonianza che a Verona la solidarietà non si nasconde dietro alle diversità di partito”. Alla presentazione era presente anche l’assessore all’Edilizia pubblica Vittorio Di Dio, l quale ha illustrato il progetto. Si tratta di riqualificare dell’edificio diroccato del vecchio sanatorio, un’area di ben 3 mila e 570 metri quadri, che attualmente è abbandonata.

I lavori costeranno complessivamente 3 milioni e 400 mila euro. Diversi gli stralci d’intervento, il primo dei quali, da un milione e 380 mila euro, consegnerà alla cooperativa il fabbricato principale, che avrà al pian terreno il centro diurno ed al primo piano uno spazio residenziale con 8 posti letto. “Si tratta di un progetto che genera una nuova possibilità di vita ai non vedenti”, questo il commento dell’assessore Di Dio.

A palazzo Barbieri c’era anche l’assessore regionale ai Servizi sociali Stefano Valdegamberi, uno di quelli che si è impegnato in prima persona nella realizzazione del progetto. Dalla regione è riuscito a far arrivare ben 200 mila euro a fondo perduto. Valdegamberi si è soffermato anche su di un altro aspetto oltre a quello del valore sociale: “Con questo intervento si va anche a valorizzare positivamente un angolo della città che da anni versava in una condizione di degrado”. Attivi nel progetto anche gli alpini dell’Ana. Infatti, il presidente della Sezione veronese Ilario Peraro ha voluto far presente che la sua associazione ha raccolto, fino ad oggi, ben 80 mila euro che saranno versati a Luce e Lavoro in marzo.

La chiusura della conferenza stampa è andata al presidente di Luce e Lavoro Luigi Gelmini, che con emozione e soddisfazione, dopo aver ringraziato l’amministrazione comunale e tutti coloro che stanno lavorando per questo progetto, ha volturo precisare che “questo è solo l’inizio di un progetto che pone la nostra Cooperativa in un ruolo attivo al centro della comunità”.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento