Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Il Pd: "Ikea? Non è prevista dal pat e dal piano interventi"

L'opposizione comunale esprime tutti i suoi dubbi a riguardo dell'insediamento del colosso svedese degli arredamenti nel quartiere di borgo Roma, dove sarebbero già previsti interventi importanti di riqualificazione

Devono ancora essere approvati i progetti e già ci sono le prime polemiche legate al centro Ikea che dovrebbe prendere forma nella zona di borgo Roma. Michele Bertuccco, capogruppo del Pd in comune, e Stefano Vallani, consigliere comunale sempre per il Partito Democratico, esprimono tutte le loro perplessità sulla questione della struttura del colosso svedese dell'arredamento.

"Nel Pat e nel Piano degli Interventi non c'è traccia di un insediamento simile a quello attribuito all'Ikea, di nuovo annunciato da Giacino e da Venturi, ai quali qualcuno dovrebbe spiegare che anche la campagna elettorale è chiusa da un pezzo. 

Con la massima leggerezza si parla di un altro centro commerciale come se i 4 milioni di metri cubi di commerciale e direzionale già previsti dalla riqualificazione di Verona Sud non fossero sufficienti a saturare l'intera capacità di assorbimento della città. 

Altrettanto a cuor leggero si parla inoltre della riconversione professionale di personale addestrato a tutt'altre mansioni come se fosse cosa facile e immediata e come se le procedure di cassa integrazione già in atto fossero lì ad attendere i tempi di una bonifica dei terreni che, è facile prevederlo, sarà lunga e complicata.

Se ci sono da valutare le ricadute occupazionali e le opportunità di una seria e completa proposta per la città siamo pronti a farlo ma se invece si tratta di speculare sul destino di centinaia di lavoratori che vivono una situazione di grave e reale disagio soltanto per il sollazzo estivo di un assessore e di un presidente di circoscrizione, noi non ci stiamo più. 

Saremmo almeno lieti di essere messi nelle condizioni di capire se la proposta di 1.300 nuovi assunzioni è concreta o puramente ipotetica, e sarebbe opportuno farlo nella preposta commissione comunale invece che apprenderlo dalle esternazioni estive degli assessori.

L'impressione è che con questo ennesimo annuncio Venturi e Giacino facciano più male che bene a quel poco di concreto che esiste in questa idea, e che lo facciano soltanto per distogliere l'attenzione dai loro tanti fallimenti, a partire dalla Variante alla Statale 12, dichiarata come prioritaria 6 anni fa dalla Lega ma mai realizzata sebbene la Lega comandasse in Comune, Provincia, Regione e Governo; passando per le ex Cartiere, il cui progetto dopo cinque anni di annunci è arrivato ad un punto morto. Senza contare i piani di riqualificazione delle altre aree di Verona Sud che tardano a concretizzarsi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd: "Ikea? Non è prevista dal pat e dal piano interventi"

VeronaSera è in caricamento