rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

I negozi di piazza Corrubbio: "Non fateci pagare le tasse"

Tra le richieste anche l'azzeramento delle imposte comunali per le imprese della zona

I commercianti di piazza Corrubbio sono ancora sul piede di guerra e, questa mattina nella sede di Confcommercio Verona, hanno compilato un documento con le loro richieste al Comune , necessità che ritengono essenziale per poter contrastare il disagio provocato alle attività dal cantiere che porterà alla costruzione di un parcheggio. Al tavolo di discussione c'erano Matteo Gelmetti, presidente della Prima Circoscrizione, Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona, Silvano Meneguzzo, presidente Confesercenti Verona, e numerosi altri esponenti delle associazioni di categoria.

Ben sedici i punti sviluppati dal confronto voluto da Arena. Tra le istanze presentate dai commercianti anche l’azzeramento delle imposte comunali per tutte le imprese che si affacciano nell’area interessata dai lavori. È stato anche chiesto che l’amministrazione comunale si faccia carico di sensibilizzare l’Agenzia delle Entrate affinché venga sospesa, per le imprese coinvolte dai lavori, l’applicazione degli studi di settore.

"In futuro - ha detto Arena -, vorremmo arrivare a una concertazione costante tra categorie e amministrazione per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori e valutare l'opportunità o meno di realizzare nuovi cantieri”. Meneguzzo ha aggiunto che "le associazioni sono a fianco degli operatori che soffrono per il protrarsi dei lavori e che in alcuni casi hanno già portato alla cessione di attività ad acquirenti cinesi, con il rischio di una perdita della memoria storica della piazza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I negozi di piazza Corrubbio: "Non fateci pagare le tasse"

VeronaSera è in caricamento