rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

I giovani veronesi a scuola di sicurezza stradale

Nel parcheggio di Porta Palio per tutta la giornata minicorsi per migliorare la propria guida

Circa duecento ragazzi delle scuole medie ed elementari hanno partecipato questa mattina alla quarta edizione del campus di Ania, la fondazione nazionale per la sicurezza stradale, sostenuto da Cattolica Assicurazioni. L'obiettivo dichiarato: migliorare la capacità di guida sulle due ruote e aiutare i giovani in vista della prossima introduzione della prova pratica per il patentino. Ma c'è anche un secondo obiettivo ancora più importante. E cioé ridurre l'alta frequenza di incidenti in motorino.

Nella sola Verona sono stati tremila e trecento (il 17,9% a livello regionale) con settantacinque morti e quattromila e quattrocentoquarantanove feriti. E da Verona parte anche l'esperienza di educazione stradale portata avanti da Cattolica Assicurazioni nelle scuole: "La sicurezza dei giovani per noi è una priorità - dice Antonello Cattani, direttore commerciale della Compagnia scaligera - crediamo profondamente nell'alto valore del progetto e per questo motivo abbiamo deciso di sostenerlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I giovani veronesi a scuola di sicurezza stradale

VeronaSera è in caricamento