rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Hotel Lux: la replica dell'assessore Montagna

L'area non pi degradata, il proprietario deve costruire

“Con l’abbattimento dell’ex hotel Lux ed il riordino dell’area circostante, l’Amministrazione comunale ha raggiunto il proprio scopo, togliendo dallo stato di degrado una zona che era diventata ricettacolo di drogati e prostitute. Non è però in nostro potere costringere il privato proprietario ad eseguire i lavori previsti dal progetto di recupero nei tempi della concessione edilizia”.

Questa la replica dell’assessore all’Edilizia privata Alessandro Montagna
alle critiche del gruppo consiliare PD sui ritardi di realizzazione dell’intervento di riqualificazione dell’area dell’ex hotel Lux, iniziati nel novembre 2007.


Proprio per far fronte alla crisi che sta colpendo il settore dell’ edilizia – aggiunge Montagna – la Giunta comunale ha di recente approvato la norma che prevede la proroga di due anni, per chi ne farà richiesta, del permesso di costruire. Il proprietario dell’area in questione, se lo chiederà, avrà quindi al massimo tempo fino al novembre 2012 per portare a termine i lavori, dopodichè le concessioni in suo possesso decadranno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hotel Lux: la replica dell'assessore Montagna

VeronaSera è in caricamento