menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hellas Verona - Brescia: disordini allo stadio, fermato un tifoso veronese

Petardi negli autobus e bottiglie contro le autorità, ecco com'è finita la partita di ieri sera. Uno degli ultras gialloblù responsabili dei tafferugli è stato fermato dai carabinieri

Hellas Verona - Brescia ha riservato alle forze dell’ordine un finale movimentato e forse, atteso. Già all’arrivo dei tifosi ospiti vi erano stati attimi di tensione, ma il tutto si era risolto con l’entrata nello stadio e con l’inizio della partita. Anche al termine tutto era sembrato filar liscio, tifosi locali tranquilli e ospiti che venivano fatti con calma defluire.

DOPO LA PARTITA - All’uscita degli autobus ospiti iniziano però i movimenti più delicati: un gruppo di 300 tifosi locali si è raggruppato minaccioso davanti alla tribuna vip cercando di avvicinarsi ai parcheggi ospiti, ma il contingente schierato e le unità cinofile antisommossa dell’Arma hanno tenuto a distanza i facinorosi. Il tutto sembrava in realtà concludersi al meglio, con il gruppo che si disperdeva una volta usciti gli autobus. Dalla scorta ai tifosi è arrivata però una notizia negativa: appena imboccata la tangenziale due autobus, probabilmente per lo scoppio di un petardo all’interno, si sono fermati ed i tifosi ospiti sono scesi e hanno costretto le forze dell’ordine ad un intervento in massa. Per farli risalire sono stati anche utilizzati parecchi lacrimogeni.

TIFOSO FERMATO - In questo frangente alcuni tifosi veronesi hanno lanciato alla volta degli autobus fermi bottiglie ed oggetti ed è qui che il 4° battaglione carabinieri ha bloccato M.M., classe ’77, poco dopo il lancio di una bottiglia. Pensava di non essere visto, ma in realtà i militari erano ben appostati ed il loro intervento è stato rapido e fulmineo. Arrestato per lancio di oggetti pericolosi durante manifestazioni sportive è comparso davanti al giudice Luciano Gorra, che ha convalidato l’arresto e disposto il processo per il prossimo 14 giugno. Già sottoposto a Daspo in passato, ora per lui si prospetta un lungo periodo lontano dagli stadi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento