Guida sotto effetto di stupefacenti, senza patente ed esce di strada con l'auto dell'amico

Si tratta di un 19enne che era alla guida di una vettura non di sua proprietà, sotto l'effetto di sostanze psicotrope, senza patente, uscito di strada e finito contro altre due auto in sosta

Uscito di strada alla guida di un auto non sua, coinvolgendo nell'incidente altri due veicoli in sosta, ha tentato di far ricadere la responsabilità del fatto sull’amico proprietario del mezzo. Coinvolti nel fatto un 24 enne svizzero di nascita e residente nel veronese, proprietario del mezzo, e un 19 enne francese, alla guida senza patente ed in stato di alterazione per effetto di sostanze stupefacenti.

Le responsabilità sono emerse durante i rilievi dell’incidente avvenuto in via Euclide lo scorso 12 aprile e dagli accertamenti che ne sono seguiti immediatamente all'ospedale di Borgo Trento, dove i feriti erano stati trasportati.
Gli agenti erano intervenuti attorno alle 2 perché una Peugeot 206 era uscita di strada danneggiando una Opel Adam e una Skoda Octavia, entrambe in sosta.

Due i feriti, il conducente 19 enne ed il passeggero/proprietario a bordo della Peugeot 206 che, nell’immediato ha dichiarato – falsamente – di essere lui al volante, per coprire la responsabilità dell'amico che era senza patente.
Dagli accertamenti dei giorni successivi sono emerse però tutte le diverse responsabilità.

Entrambi sono stati denunciati per falsa attestazione a pubblico ufficiale ed il 24 enne, proprietario e passeggero dell'auto al momento dell'incidente, anche per favoreggiamento personale, visto che ha dichiarato di essere alla guida per proteggere l'amico. Il vero conducente, il 19 enne francese, è stato denunciato all'autorità giudiziaria per guida in stato di alterazione psicofisica da sostanze psicotrope e falsa attestazione a pubblico. Risponde inoltre di guida senza cinture di sicurezza di un veicolo non assicurato e del quale ha perso il controllo. Inoltre era la seconda volta in una settimana che guidava senza patente. Dagli accertamenti è emerso che il ragazzo al momento dell'incidente era inoltre sottoposto ad obbligo di dimora con il divieto di uscire di casa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rischio Covid: regioni gialle, arancioni o rosse? In arrivo cambiamenti

  • Covid, ecco il "tampone multiplex": a Negrar un unico test per riconoscere tre diversi virus

  • La zona "gialla plus" di Zaia peggio di quella arancione? Commercianti aperti, senza clienti

  • Terapia anti-Covid scoperta dall'università di Verona, l'Fda la autorizza

  • Coronavirus: in Veneto 18 morti da ieri sera, Verona provincia con più casi attuali e decessi

  • Coronavirus, a Verona tornano a salire i ricoveri in terapia intensiva

Torna su
VeronaSera è in caricamento