Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Navigatori / Via Ferdinando Magellano

La Finanza sequestra oltre 3000 fuochi d'artificio: 3 negozi cinesi nei guai

I controlli delle Fiamme Gialle in materia di giochi pirotecnici si sono intensificati anche quest'anno con l'avvicinarsi del Capodanno, portando alla luce le irregolarità di alcuni esercenti originari dell'Asia

Con l’avvicinarsi del 31 Dicembre si intensificano le attività dei militari della Guardia di Finanza di Verona finalizzate al contrasto della vendita illegale e utilizzo di fuochi proibiti e/o pericolosi per i cittadini.

Nel corso dei controlli effettuati nei confronti di tre esercizi commerciali gestiti da cittadini di origine cinese, sono stati individuati e sottoposti a sequestro penale complessivamente 3.239 artifizi pirotecnici, contenenti complessivamente 10,567 kg di polvere pirica, in quanto posseduti violando la normativa vigente in materia di vendita e di limite massimo di detenzione presso esercizi commerciali.
Sono state, inoltre, sottoposti a sequestro amministrativo 14 scatole contenenti complessivamente 379 confezioni di artifici pirotecnici, per un totale di 3,238 kg di polvere pirica, sprovvisti e/o con marcatura CE difforme.
I titolari degli esercizi commerciali sono stati rispettivamente segnalati alla Procura della Repubblica e alla Prefettura di Verona.
L’operazione conferma, ancora una volta, l’impegno profuso quotidianamente dalle Fiamme Gialle veronesi a tutela della sicurezza dei cittadini, in virtù del potenziale pericolo rappresentato dalla manipolazione impropria di materiale esplodente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Finanza sequestra oltre 3000 fuochi d'artificio: 3 negozi cinesi nei guai

VeronaSera è in caricamento