Cronaca Pressana

In Kenia per portare soldi ad una missione, comitiva veronese rapinata

Il gruppo di sette persone è tornato a casa e uno di loro, Silvio Bertelli, è stato ferito alla gamba da un colpo di pistola sparato a bruciapelo e ricoverato all'ospedale di Nairobi

Avevano raggiunto il Kenya a Capodanno per consegnare personalmente le offerte raccolte per una missione. Sette veronesi sono stati rapinati sabato scorso, 5 gennaio, nella capitale del paese africano, Nairobi, ed uno di loro, Silvio Bertelli, è rimasto ferito ad una gamba. L'episodio è stato raccontato ieri, dalla comitiva scaligera, rientrata scossa all'aeroporto di Venezia, come riportato da Paola Bosaro su L'Arena.

Il viaggio in Kenya dei sette veronesi era cominciato bene, con la visita alla missione Opera dell'amore Center, che da quattordici anni aiuta i poveri nel sud del paese. Poi hanno svolto anche un safari nella savana. Un imprevisto è capitato sabato, quando per un guasto all'alternatore il gruppo è dovuto andare insieme ai loro accompagnatori in un'autofficina di Nairobi. È stato lì che è avvenuto l'attacco da parte di un commando composto almeno da sei uomini armati. Uno dei rapinatori ha sparato a bruciapelo alla gamba di Silvio Bertelli, mentre gli altri hanno picchiato gli accompagnatori presenti. Il commando ha portato via tutto quello che ha potuto, compresa anche una parte delle donazioni per la missione.

Dopo la rapina, Silvio Bertelli è stato portato nell'ospedale di Nairobi dove gli hanno asportato il proiettile dalla gamba. Il fatto è stato poi denunciato alla polizia keniota, che svolgerà le sue indagini. Senza passaporti, il gruppo si è rivolto all'ambasciata italiana che ha fornito dei passaporti provvisori. I biglietti di ritorno rubati, invece, sono stati riforniti dall'agenzia di viaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Kenia per portare soldi ad una missione, comitiva veronese rapinata

VeronaSera è in caricamento