Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Bra

La diversità diventa risorsa: 4 giorni di festa a Verona per la Grande Sfida

Sta per iniziare la 23° edizione della rassegna che fa incontrare le realtà italiane e straniere che operano nel mondo della disabilità e che quest'anno portrà con sè diverse novità

Sitting volley e rugby in carrozzina per la prima volta in piazza Bra, gara internazionale di nuoto, festa in discoteca, artisti di strada con disabilità nelle piazze cittadine. Queste le principali novità della Grande Sfida 2018, manifestazione di cultura, sport, arte e dialogo promossa dal Centro Sportivo Italiano, in collaborazione con il Comune, per fare incontrare le realtà italiane e straniere che operano nel mondo della disabilità.
Quattro giornate di festa, confronto e condivisione, in Gran Guardia e in centro città, dal 26 maggio al 9 giugno, a cui parteciperanno gruppi provenienti da tutta Italia oltre che da Paesi esteri come lo Stato di Israele, l’Austria e la Germania.
Con lo slogan “Abitare il limite”, quest’anno la Grande Sfida affronta la diversità come risorsa, in tutti i campi, con le persone disabili e i loro familiari che diventano educatori ed esperti di come trasformare il limite e la difficoltà in opportunità.

L’evento, giunto alla 23^ edizione, è stato presentato dall’assessore allo Sport Filippo Rando, insieme al responsabile del progetto La Grande Sfida Roberto Nicolis con il responsabile artistico Paolo Pachera, e Valentino e Ludovica, rispettivamente atleta e artista con disabilità. Presenti il vicepresidente di Agsm Mirco Caliari, il presidente della commissione Sport Stefano Bianchini e Adriano Tomba in rappresentanza di Fondazione Cattolica Assicurazioni.

Un appuntamento atteso da tutta la cittadinanza – ha detto Rando –, al quale ci prepariamo con quell’entusiasmo contagioso che i ragazzi della Grande Sfida sanno trasmettere. Un ringraziamento va a tutti gli organizzatori che con impegno e tanta sensibilità ogni anno rendono questa manifestazione sempre più ricca di eventi”.

Numeri

Sono oltre 5.500 le persone coinvolte attivamente a Verona e Provincia nella Grande Sfida 23, studenti, persone con disabilità, associazioni, rappresentanti delle istituzioni, per un totale di 457 realtà che hanno partecipato a 24 iniziative, tra cui il progetto “Anch’io sono capace, Negozi senza barriere”.
La Grande Sfida ha creato una rete con tutti i 98 Comuni dell’Ulss 9 Scaligera che, a rotazione, ospitano uno dei numerosi eventi.

Programma

Sabato 26 maggio: alle 10 gara internazionale di nuoto con oltre 100 atleti con disabilità; alle 18.15 spettacolo in Gran Guardia “Abitare il limite”.
Domenica 27 maggio: alle 10 convegno “Abitare il limite” in Gran Guardia; alle 12.30 santa messa e a seguire pranzo nel loggiato; alle 15 giochi e sport in piazza Bra con il coinvolgimento delle associazioni cittadine e alcuni campioni sportivi.
Venerdì 1 giugno: espressioni ed installazioni artistiche nel cuore di Verona con il coinvolgimento delle scuole e dei centri diurni, in collaborazione con l’ufficio scolastico Provinciale.
Sabato 2 giugno: la Res Publica, la festa del Bene Comune in collaborazione con la Prefettura. Durante la giornata si terrà l’iniziativa “InConTrArti”, festival internazionale con artisti di strada con diverse abilità nelle piazze della città.
Sabato 9 giugno: festa conclusiva “Vengo anch’io? Si tu si!” alla discoteca Alter Ego sulle Torricelle.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La diversità diventa risorsa: 4 giorni di festa a Verona per la Grande Sfida

VeronaSera è in caricamento