Cronaca Borgo Trento / Via Castello San Felice

Graffiti sui muri di Castel San Felice, il Comune: "Non lo abbiamo noi in concessione"

Dopo la segnalazione giunta alla nostra redazione da un lettore, l'amministrazione comunale scaligera ha voluto puntualizzare che le condizioni delle mura del sito non sono sotto la sua responsabilità

Una segnalazione pervenutaci da un nostro lettore nei giorni scorsi, lamentava delle condizioni in cui versano i muri di Castel San Felice, presi d'assalto dai writers. Nelle poche righe inviateci poi, il lettore chiedeva a gran voce l'intervento del Comune di Verona, ritenuto probabilmente come l'ente sotto la cui responsabilità si trovano le antiche mura. 
Ma proprio dall'amministrazione comunale ci è giunta la comunicazione che Palazzo Barbieri non ha in concessione il sito e che non spetta quindi alla Giunta provvedere alla sua pulizia. Ecco la nota inviataci: 

Si evidenzia che il compendio del Castello di S. Felice, costituente la principale struttura oggetto di degrado, non rientra tra i beni immobili in concessione all'Amministrazionone del Comune di Verona nè risulta oggetto di prossimo trasferimento al Comune - in forza del procedimento sul cd. "federalismo demaniale" .

Il Comune di Verona pertanto non ha alcuna competenza o titolarità riguardo al citato bene che risulta viceversa di proprietà statale ed in gestione all'Agenzia del Demanio, Direzione Regionale del Veneto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graffiti sui muri di Castel San Felice, il Comune: "Non lo abbiamo noi in concessione"

VeronaSera è in caricamento