rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca

Gli Amici della bicicletta chiedono pi spazi

La manifestazione seguir il tragitto della vecchia ferrovia Ostiglia-Treviso ora in disuso

Dopo la spedizione dei Mille, ecco la nuova manifestazione degli Amici della bicicletta, che anche quest'anno tornano sul tracciato della vecchia tratta ferroviaria dismessa Ostiglia-Treviso che attraversa cinque province: Mantova, Verona, Vicenza, Padova e Treviso.

“Già un tratto di 3-4 chilometri nel Comune di Legnago è stato trasformato in camionabile, quindi perduto per sempre. In un altro tratto presso Cologna Veneta le tracce del vecchio sedime sono ormai cancellate. Malgrado la Regione abbia stanziato, già nel 2007, ben 2 milioni di euro (suddivisi in dieci anni) per il recupero del sedime dell'ex ferrovia a percorso cicloturistico, solo alcune amministrazioni si sono mosse –fanno sapere in una nota gli amici della bicicletta- Verona brilla per assenteismo: nessun atto concreto né dalla Provincia né dai vari Comuni interessati, che sono cinque: Cologna Veneta, Minerbe, Legnago, Cerea, Casaleone”.


“Anche per questo subito dopo la manifestazione chiederemo un incontro con il presidente Miozzi, col quale contiamo di portare avanti il dialogo già avviato con Mosele”, dice Giuseppe Merlin, esponente degli Adb di Verona e direttore Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). La nuova edizione dell'Ostiglia Day partirà dalla stazione ferroviaria di Porta Vescovo domenica 23 maggio. In bus, munito di carrello per le bici, si raggiungerà Castegnero, in provincia di Vicenza, dove partirà la manifestazione per incontrare alcuni amministratori veneti. Al ritorno, sempre a cavallo della bicicletta, il corteo passerà per Zimella, Arcole e Belfiore, in provincia di Verona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Amici della bicicletta chiedono pi spazi

VeronaSera è in caricamento