rotate-mobile
Cronaca

Glaxo, da Roma si vuole garantire la produzione

La societ si impegnata a presentare un piano entro un mese

Da Roma continuano al Ministero dello Sviluppo Economico gli incontri del tavolo tecnico per affrontare le prospettive industriali della Glaxo, il Centro di ricerca della multinazionale britannica che sta per abbandonare le attività nel campo delle neuroscienze nella sede veronese dell’azienda.

Il gruppo di lavoro che si è riunito oggi al Ministero dello Sviluppo economico su iniziativa del ministro Claudio Scajola, ha preso atto della manifestazione di interesse che l’azienda inglese ha ricevuto da parte della società americana APTUIT per rilevare l’intero asset precisando che “qualunque soluzione industriale dovrà garantire la continuità delle attività produttive e di ricerca, la tutela della occupazione e l’eccellenza scientifica del Centro”.

La società si è impegnata a presentare un piano entro un mese. Il tavolo tecnico ha inoltre ascoltato altri soggetti che hanno manifestato interesse per attività parziali del centro nella prospettiva della creazione di un parco tecnologico guidato da un soggetto pubblico. Il gruppo tecnico si riunirà nuovamente entro aprile per valutare le ulteriori informazioni richieste e per prospettare al tavolo politico una o più ipotesi di soluzione. -
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Glaxo, da Roma si vuole garantire la produzione

VeronaSera è in caricamento