menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Abbiamo sentito un boato tremendo e poi le urla della moglie": il racconto del decesso avvenuto a Lavagno

Giuseppe Maschi stava cercando di bloccare l'acqua che entrava nel suo scivolo, quando il muro alto tre metri vicino a lui gli è crollato addosso non lasciandogli scampo

Un'ordinanza del sindaco Simone Albi, ha disposto la chiusura delle scuole di Lavagno per le giornate di oggi e lunedì, a causa dei pericoli che il maltempo ha portato in questi giorni. 

Pericoli che forse Giuseppe Maschi ha sottovalutato. L'uomo è deceduto ieri nel tentativo di salvaguardare la propria casa dall'inondazione. Cercava di bloccare l'acqua che entrava nello scivolo con asse di legno, ma questa però si è rivelata troppo corta. Nel tentativo di cercarne una seconda però, è stato travolto dal muro che divideva il suo scivolo da quello del vicino. Nell'abitazione in finaco l'acqua era già penetrata nello scantinato e la sua forza ha abbattuto la parete di tre metri sormontata anche da uan cancellata. 

Luciano e Stefano Andreolli, residneti a Lavagno in via dei Mille, raccontano la propria testimonianza ad un giornale locale: "Quel materiale ha sepolto mentre la moglie lo guardava dalla finestra. Quando gli uomini della protezione civile ci hanno avvisato del pericolo, l´acqua per la strada era alta 5-10 centimetri. Ma nel giro di pochi minuti è arrivata fino a 30-40. Ad un certo punto abbiamo sentito un boato tremendo e visto quell´acqua melmosa riversarsi con violenza addosso alle macerie di quel tragico muro crollato e seppellirle. Poi le invocazioni disperate di aiuto della moglie di Maschi".

Inutili i tentativi di salvare la vita a Maschi, anche a causa dell'inadeguatezza dei mezzi di soccorso, nonostante gli uomini della protezione civile, del Gruppo alpini e i vigili del fuoco abbiano provato tutto ciò che era possibile. La salma è stata ritrovata intorno alle 18.30 con una grossa ferita sulla testa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento