Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Soave / vicolo Mutinelli

Giuseppe Battocchia morto folgorato nel suo giardino a Soave

Il pensionato 80enne è morto praticamente davanti agli occhi della donna delle pulizie che lo aiutava ogni tanto nella sua casa di via Mutinelli. Dinamica ancora da chiarire. Non si esclude, dato il maltempo, un fulmine

La dinamica su come si sia consumata esattamente la tragedia è ancora da chiarire. Per ora Soave resta sotto choc. Giovedì pomeriggio, verso le 15e10 un pensionato di 80 anni, Giuseppe Battocchia, è morto folgorato nel suo giardino di casa. Per lui non c'è stati nulla da fare e i sanitari del 118 di Verona Emergenza hanno dovuto constatare il suo decesso appena arrivati sul posto. L'ipotesi più probabile è che si sia trattato di un incidente mentre stava sistemando il pozzetto in giardino. All'inizio si pensava, dato il maltempo, che fosse stato colpito da un fulmine. Per ora si sa ciò che hanno ricostruito i carabinieri di Soave, giunti sul posto dopo la chiamata al 112.

Il pensionato stava armeggiando, probabilmente per alcuni lavori di manutenzione, nel tombino davanti casa, in via Mutinelli, con una pompa sommersa quando sarebbe stato folgorato, probabilmente da un filo scoperto dell'apparecchio. Alcuni istanti di agonia e poi la morte. L'allarme è stato lanciato da una signora che di tanto in tanto gli dava una mano con le pulizie, a casa. Quando ha soprassato la soglia del giardino ha trovato l'anziano riverso per terra. Sul posto sono giunti, oltre ai carabinieri della stazione locale, anche i vigili del fuoco che hanno staccato l'interruttore genarale per mettere in sicurezza l'intera zona. Dopo i rilievi, la salma dell'80enne, vedovo da tempo, è stata trasferita all'ospedale di San Bonifacio per l'ispezione esterna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe Battocchia morto folgorato nel suo giardino a Soave

VeronaSera è in caricamento