menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ex Arsenale, la giunta approva il project financing da 45 milioni di euro

Ora la palla passa al consiglio comunale. L'avvio dei lavori è ipotizzato per il 2018 e già nel giro di un anno si prevede la consegna degli spazi ad uso pubblico

Non solo ruota panoramicaLa giunta comunale di Verona ha approvato anche il progetto di recupero e valorizzazione dell'ex Arsenale. La palla ora passa al consiglio comunale, che dovrà approvarlo e dichiararne il pubblico interesse.

Il progetto, fa sapere l'amministrazione comunale, è stimato in circa 45 milioni di euro e verrà realizzato utilizzando un modello di partnership pubblico-privata (project financing) con una durata della concessione pari a 50 anni. Il concessionario (Italiana Costruzioni) dovrà provvedere a sviluppare la progettazione definitiva ed esecutiva degli interventi, che verrà verificata e condivisa con l’amministrazione e la soprintendenza in via preventiva. Dovrà inoltre eseguire i lavori di bonifica, recupero e riqualificazione dell’intero complesso, utilizzando il contributo pubblico disponibile, pari a 14.450.000 euro.

L’avvio dei lavori di riqualificazione è ipotizzato nel mese di ottobre 2018; ma già ad un anno dall’avvio dei lavori, ad ottobre 2019, si prevede la consegna all'amministrazione comunale degli edifici ad utilizzo diretto da parte del Comune, adibiti a spazi museali, scuola per l’infanzia e nido. L’avvio della gestione dell'intero complesso è ipotizzata a partire dal gennaio 2021.

Il recupero dell'Arsenale vuole affermare l'importanza pubblica per la città sia per la valorizzazione delle volumetrie esistenti sia per quella degli spazi esterni, proponendo di costruire un sistema di sequenze di spazi pubblici. La volontà della proposta è quella di trasformare l’Arsenale in un luogo di destinazione e non un luogo di solo attraversamento. Un luogo dove sia possibile incontrare l’arte contemporanea in dialogo con le migliori esperienze europee.

L'intervento principale sarà la realizzazione di una copertura nella corte centrale, opera d’arte essa stessa, con l'Arsenale che diventerà il parco dell'arte contemporanea e saprà così essere un luogo di riferimento per gli eventi e la cultura, creando dei momenti di incontro di richiamo internazionale. 

Le funzioni principali dell'edificio che si andrà a creare saranno attività museali, espositive, congressuali, culturali, formative e ricreative, mentre quelle complementari saranno attività commerciali, esercizi pubblici e servizi direzionali.

La Palazzina di Comando al piano terra avrà un piccolo auditorium di circa 450 posti, due sale grandi e tre sale piccole per attività congressuali, un’area bookshop, una caffetteria con ristorante. Al piano primo spazi per attività espositive ed eventi speciali. 

La Corte Centrale viene valorizzata come piazza-giardino parzialmente coperta che si offre come spazio speciale per eventi culturali all’aperto. I due edifici della corte ospiteranno piccole attività commerciali ed esercizi pubblici.

Nella Corte Est ci sarà la scuola per l’infanzia costituita da un Nido per 20 bambini e da una Materna per 60 bambini, oltre a spazi per attività culturali ed espositive e per attività ricreative e socio-culturali. Saranno infine destinati a servizi di bar-ristorazione ed attività commerciali integrati.

La Corte Ovest sarà dedicata a spazi museali per il Museo di Scienze Naturali e ad attività complementari, come servizi direzionali.

Tutti i cortili interni alle mura dell’Arsenale saranno riqualificati come spazi verdi, con la creazione quindi di un grande parco pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento