menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il risanamento di Fondazione Arena. Pd e Lega concordi: "Non chiudere ai privati"

Il Sovrintendente della Fondazione Arena Giuliano Polo ha parlato pubblicamente dell'attuale situazione dell'ente lirico, usando parole di fiducia e speranza. Esponenti di Pd e Lega plaudono al suo operato, ma rivendicano la necessità di "non chiudere all'apporto dei privati"

"Apprendiamo  con soddisfazione il messaggio di ottimismo e di speranza del Sovrintendente Polo a proposito del percorso di risanamento intrapreso dalla Fondazione Arena. A differenza di certi suoi predecessori, le sue parole risuonano di credibilità e di cognizione di causa". Ad affermarlo sono Luigi Ugoli ed Eugenio Bertolotti per il gruppo consiliare comunale Pd Verona, in riferimento alle parole del Sovrintendente della Fondazione Arena Giuliano Polo. Nella sua prima uscita pubblica dall'insediamento di novembre scorso, Polo ha analizzato l'attuale situazione dell'enete lirico.

Il piano di risanamento sta procedendo e nel 2016 Fondazione Arena è tornata a produrre degli utili, di qui anche la nota di speranza sottolineata dagli esponenti Pd. La stessa stagione al Teatro Filarmonico che storicamente ha da sempre comportato non pochi esborsi, quest'anno ha comunque fatto registrare un + 7% per quanto riguarda la presenza di pubblico. Un dato incoraggiante rivendicato dal Sovrintendente che ha poi spiegato come lo stesso 95° Arena di Verona Opera Festival sia oramai pressoché definito e partirà il 23 giungo prossimo.

Ma Luigi Ugoli ed Eugenio Bertolotti, nel commentare le parole di Polo, hanno voluto rivendicare l'importanza di un eventuale apporto da parte dei "privati" nell'ottica di un'espansione virtuosa dell'ente lirico: "Non crediamo che il giudizio di 'non praticabilità' della proposta di Lirica Spa debba chiudere la partita del possibile e auspicabile apporto dei privati alla stagione lirica. Al contrario, occorre continuare a lavorare in questa direzione nel rispetto del quadro normativo dato e nell’ottica del più solido rilancio delle attività della Fondazione Arena. La Fondazione Arena ha dato molto alla città in termini di immagine e indotto, è auspicabile e forse necessario che anche il mondo privato stringa un'alleanza per il mantenimento di questo bene prezioso della città".

Dello stesso avviso anche il candidato Sindaco alle prossime elezioni amministrative per la Lega Nord Paolo Tosato, il quale in una nota spiega: "Apprezziamo le dichiarazioni del Sovrintendente Giuliano Polo per aver riconosciuto il ruolo decisivo di lavoratori e dipendenti che con riduzioni significative dei propri stipendi hanno contribuito più di ogni altro al percorso di risanamento dei bilanci della Fondazione Arena. Al contrario non apprezziamo per nulla i vani tentativi da parte dell'amministrazione comunale di nascondere le proprie responsabilità colpevolizzando i dipendenti stessi. Siamo infatti soddisfatti che si parli finalmente di rilancio della Fondazione e non di liquidazione coatta o di privatizzazione. I contributi dei privati sono un'opportunità che va cercata, ma non si può rinunciare alla certezza dei contributi pubblici".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Casa

    Ristrutturare casa: come riconoscere un muro portante

  • social

    Boom del social fitness: come tenersi in forma da casa

  • social

    Concorso Volotea: VOTATE “VERONA FOR ALL”

Torna su

Canali

VeronaSera è in caricamento